Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Citazione spirituale

Citazione di spiritualità del giorno

Della grandezza di chi viene a mancare, spesso non possiamo far altro che accorgercene in corso d'opera. Anche grazie alle mancanze degli altri che rimangono vicino a noi [...] è una reale occasione di legame con i nostri morti ma che non può diventare una colpa per chi rimane che ha già la sua bella battaglia quotidiana.

Arianna Prevedello

Ricevila anche tu

Inserisci qui sotto la tua mail per ricevere ogni giorno una citazione di spiritualità:


Hai un sito o un blog? Vuoi far vedere ogni giorno ai tuoi utenti una frase di spiritualità diversa dando loro motivo di tornare quotidianamente a farti visita? Scopri come! CLICCA QUI.


Citazioni spirituali dei giorni passati


giovedì 13 aprile 2017

(san Martino I)


Lo sguardo al passato non permette predizioni del futuro, ma limita l'illusione di ciò che si presenta come completamente unico e mostra come anche nei tempi addietro ci sia stato qualcosa che non è uguale, ma che può essere paragonato a qualcosa di precedente.

-  Benedetto XVI -



mercoledì 12 aprile 2017

(san Giulio I Papa, san Zeno vescovo)


Il terrorismo fondamentalista è frutto di una grave miseria spirituale, alla quale è sovente connessa anche una notevole povertà sociale. Esso potrà essere pienamente sconfitto solo con il comune contributo dei leader religiosi e di quelli politici.

- Papa Francesco -



martedì 11 aprile 2017

(san Stanislao)


Noi accompagniamo, seguiamo Gesù, ma soprattutto sappiamo che Lui ci accompagna e ci carica sulle sue spalle: qui sta la nostra gioia, la speranza che dobbiamo portare in questo nostro mondo. E, per favore, non lasciatevi rubare la speranza! Non lasciate rubare la speranza! Quella che ci dà Gesù.

- Papa Francesco -



lunedì 10 aprile 2017

(beato Antonio Neyrot, san Ezechiele)


La storia del mondo, dice Martini, è una grande lotta, e tutta la lotta, alla fine, si riduce a questo: da una parte il maligno, che cerca di farti credere che tu sei dio, padrone assoluto di te stesso e di tutte le cose, dall'altra Dio con la sua Parola, che ti propone una strada di autentica libertà e di giustizia.

-  Aldo Maria Valli -



domenica 9 aprile 2017

(santa Casilda da Toledo)


Quando la nostra preghiera non viene esaudita nel modo in cui ci aspettiamo, occorre imparare ad attendere con fede e umiltà, continuando a pregare, cioè rimanendo in dialogo con Dio e accettando con amore quello che dispone per la nostra esistenza, anche se non corrisponde ai nostri pensieri.

- Anna Maria Cànopi -



sabato 8 aprile 2017

(santa Giulia Billiart, san Dionigi di Corinto)


Arriva un rovescio economico, una malattia, la morte di una persona cara, tutte quelle situazioni in cui perdi quella falsa sicurezza che hai in te stesso e si apre uno spiraglio tramite il quale Dio fa filtrare la sua luce e risveglia nel cuore il bisogno della sua misericordia.

- Padre Livio Fanzaga -



venerdì 7 aprile 2017

(San Giovanni Battista de La Salle)


L'amore per i nemici è il vertice, il punto più alto della vita cristiana: e proprio perché è il punto più alto, non ci si arriva in un momento.

-  Angelo Comastri -



giovedì 6 aprile 2017

(beato Michele Rua, santa Prudence)


Tu hai tanti vizi e potresti chiederti come fare a vincerli tutti. Ma se tu combatti un vizio diventi forte anche in tutti gli altri.

- Padre Livio Fanzaga -



mercoledì 5 aprile 2017

(san Vincenzo Ferrer)


L’anno sarà buono nella misura in cui ognuno di noi, con l’aiuto di Dio, cercherà di fare il bene giorno per giorno. Così si costruisce la pace, dicendo “no” – con i fatti – all’odio e alla violenza e “sì” alla fraternità e alla riconciliazione.

- Papa Francesco Domenica 1 gennaio 2017, Angelus in Piazza San Pietro  -



martedì 4 aprile 2017

(sant'Isidoro)


La preghiera è il primo e principale strumento di lavoro nelle nostre mani! Insistere con Dio non serve a convincerlo, ma a irrobustire la nostra fede e la nostra pazienza, cioè la nostra capacità di lottare insieme a Dio per le cose davvero importanti e necessarie.

- Papa Francesco 24 luglio 2016, discorso alla preghiera dell'Angelus -