Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Citazione spirituale

Citazione di spiritualità del giorno

"Amate i vostri nemici" (Mt, 5-44). Perchè Gesù ci chiede così tanto? Perché immenso è l'amore di quel Dio che egli ci ha rivelato. Se amiamo solo fino a dove ci accompagnano la mentalità umana e la nostra ragione, non siamo suoi discepoli, non crediamo in lui, non siamo cristiani.

Fraternità Gesù risorto

Ricevila anche tu
Inserisci qui sotto la tua mail per ricevere ogni giorno una citazione di spiritualità:

Hai un sito o un blog? Vuoi far vedere ogni giorno ai tuoi utenti una frase di spiritualità diversa dando loro motivo di tornare quotidianamente a farti visita? Scopri come! CLICCA QUI.

O preferisci fare vedere loro ogni giorno una frase diversa presa dagli ultimi discorsi ed omelie di Papa Francesco? Un servizio super aggiornato, unico in tutta le rete! CLICCA QUI.

Frasi di Papa Francesco


Citazioni di Don Tonino Bello

lunedì 14 maggio 2018

(san Mattia Apostolo)


Santa Maria, donna dei nostri giorni, facci comprendere che la modestia, l'umiltà, la purezza sono frutti di tutte le stagioni della storia, e che il volgere dei tempi non ha alterato la composizione chimica di certi valori quali la gratuità, l'obbedienza, la fiducia, la tenerezza, il perdono.

-  Tonino Bello -

domenica 13 maggio 2018

(Nostra Signora di Fatima)


Santa Maria, donna coraggiosa, tu che sul Calvario, pur senza morire hai conquistato la palma del martirio, rincuoraci col tuo esempio a non lasciarci abbattere dalle avversità. Aiutaci a portare il fardello delle tribolazioni quotidiane, non con l'anima dei disperati, ma con la serenità di chi sa di essere custodito nel cavo della mano di Dio.

-  Tonino Bello -

sabato 12 maggio 2018

(san Pancrazio martire, san Leopoldo Mandic, santi Nereo e Achilleo)


Santa Maria, mettiti accanto a noi, e ascoltaci mentre Ti confidiamo le ansie quotidiane che assillano la nostra vita moderna: lo stipendio che non basta, la stanchezza da stress, l'incertezza del futuro, la paura di non farcela, la solitudine interiore, l'usura dei rapporti, l'instabilità degli affetti, l'educazione difficile dei figli, l'incomunicabilità, perfino con le persone più care, la frammentazione assurda del tempo, il capogiro delle tentazioni, la tristezza delle cadute, la noia del peccato, facci sentire la tua presenza, o coetanea dolcissima di tutti.

-  Tonino Bello -

venerdì 11 maggio 2018

(san Giobbe, san Fabio)


Noi ci vogliamo augurare - ve lo dico davvero con trasporto - che nella casa europea le Chiese mantengano fede a quella compassione verso le folle, espressa da Gesù, e sappiano essere voce profetica, perché il tintinnare del denaro non copra il gemito dei poveri.

- don Tonino Bello -

giovedì 10 maggio 2018

(beato Damiano de Veuster, san Cataldo vescovo, santi Alfio Filadelfo e Cirino martiri)


Il cristiano del terzo millennio, che muove verso i crocevia della storia, ha sulle spalle una bisaccia come quella dei mendicanti: una bisaccia da riempire, non da svuotare.

- don Tonino Bello -

lunedì 5 marzo 2018

(sant'Adriano di Cesarea)


Santa Maria, donna elegante, liberaci da quello spirito rozzo che ci portiamo dentro, nonostante i vestiti raffinati che ci portiamo addosso, e che esplode tante volte in termini di violenza verbale nei confronti del prossimo.

- Don Tonino Bello -

domenica 4 marzo 2018

(san Casimiro)


Santa Maria, donna del riposo, donaci il gusto della domenica. Facci riscoprire la gioia antica di fermarci sul sagrato della chiesa, e conversare con gli amici senza guardare l'orologio. Frena le nostre sfibranti tabelle di marcia. Tienici lontani dall'agitazione di chi è in perenne lotta col tempo. Liberaci dall'affanno delle cose.

- Don Tonino Bello -

sabato 3 marzo 2018

(san Tiziano, santa Caterina Drexel)


Santa Maria, donna feriale, liberaci dalle nostalgie dell'epopea, e insegnaci a considerare la vita quotidiana come il cantiere dove si costruisce la storia della salvezza.

- Don Tonino Bello -

lunedì 20 novembre 2017

(Ottavio e Solutore, santi Avventore)


Dio ti dà quello che non hai: il coraggio di sognare.

- Don Tonino Bello -

domenica 19 novembre 2017

(san Fausto di Alessandria, santa Matilde di Hackeborn)


Purtroppo, in questo nostro mondo, dove cinquanta milioni di persone muoiono ogni anno per fame, il pane, da segno di comunione, si è trasformato in simbolo di scomunica, ed è divenuto il discrimine sul cui filo passa la logica della guerra.

- Don Tonino Bello -