Citazione spirituale

Tu sei qui: LibriAltre religioniScientology

Scientology

-

Libertà e immortalità

 
di

Aldo N. Terrin


Copertina di 'Scientology'
Ingrandisci immagine

EAN 9788837231194

Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
In promozione
Descrizione
Tipo Libro Titolo Scientology - Libertà e immortalità Autore Editore Morcelliana Edizioni EAN 9788837231194 Pagine 288 Data novembre 2017 Collana Le scienze umane
Voto medio degli utenti per «Scientology»: 5 su 5 (1 commento)

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

il 17 marzo 2020 alle 11:12 ha scritto:

Lo spirito “ecumenico” della narrazione è assai interessante, anche perché diverge dalla maggior parte degli approcci che la pubblicistica colta o meno colta ha sinora riservato all’argomento.
A questo proposito trovo di assoluto interesse, anche per l’onestà intellettuale dell’autore, tutta la parte iniziale in cui lo stesso ci spiega la filosofia e la metodologia del suo approccio analitico, necessaria per introdurre la reale dimensione che un’opera del genere deve avere, se intende porsi come lavoro scientifico di riferimento.
Ritengo che il Terrin raggiunga in pieno l’obiettivo, quest’opera di assoluta rilevanza culturale ci dà l’occasione di “rileggere” Scientology da un altro e nuovo punto di vista: una visione onesta, equilibrata e colta, che coglie i necessari agganci con la cultura umanistica e con i più importanti dibattiti culturali e filosofico-scientifici moderni.
La visione dell’autore è del tutto “privilegiata”, visto il suo enorme patrimonio umanistico, filosofico e teologico, anche perché si mostra del tutto consapevole delle questioni poste dalla religione tout court, che la “modernità materialista” ha vanamente tentato di “silenziare” o “rimpiazzare”, senza però, come nel libro si coglie ampiamente, dare una risposta efficace.
In particolare, credo possa anche interessare come la cultura può o dovrebbe necessariamente approcciare tali argomenti: in altre parole, come si può osservare Scientology dal di fuori, secondo dei canoni interpretativi “accademici” ma non viziati da pregiudizi che, come dimostra l’autore, non appartengono alle regioni dell’analisi obiettiva e scientifica.