Citazione spirituale

Il mio amore per voi

di

Antonino Enea


Copertina di 'Il mio amore per voi'
Ingrandisci immagine

EAN 9788861386327

Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
In promozione
Descrizione
Tipo Libro Titolo Il mio amore per voi Autore Editore Edizioni Segno EAN 9788861386327 Data marzo 2013 Collana Teologia e Mariologia
Voto medio degli utenti per «Il mio amore per voi»: 5 su 5 (9 commenti)

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

il 17 gennaio 2016 alle 12:21 ha scritto:

è uno strumento prezioso per avvicinarsi ai Vangeli e per comprendere meglio ed in modo più "umano" la parola di Dio e la missione di Gesù, visto nella sua umanità e nella sua dolcezza.

il 9 aprile 2016 alle 14:07 ha scritto:

Ebbene inizio anch’io la mia recensione per quanto riguarda questo libro.
L’ho visto tra tanti altri libri, inizialmente mi ha colpito per il suo formato, né troppo grande né troppo piccolo, qualcosa di diverso c’era, ma cosa? Si, la copertina mi è piaciuta subito, i colori, le immagini …. belle. Dopo aver letto il titolo “IL MIO AMORE PER VOI” mi sono però chiesta: per quale motivo dovrei acquistarlo? Così mi sono detta: aprirò una pagina a caso e leggerò la prima frase che mi capiterà a tiro, sarà proprio quella frase a decidere per me.
La frase era: … “per dare a voi la vita” … ebbene questa frase mi ha conquistata. Subito dopo ho acquistato questo libro, volevo leggerlo.
L’ho appena finito e lo abbandono con la pagina finale la n. 329, che ho molto gradito per il semplice fatto di averla vista come prima pagina (introduzione) e come ultima … un bellissimo saluto.
Attraverso l’autore ho visto il pensiero di Dio verso le sue creature, non in parabole, ma in linguaggio “umano”. Profonde sono le sue meditazioni. Ha voluto lasciare un segno in un libro, per poterle poi condividere con tutti gli altri, usando il linguaggio del suo cuore. Ho trovato corrispondenza con quello che penso anch’io.
Una continua ricerca di Dio, che non si esaurisce mai.
Sicuramente ci vuole “scuotere” per farci capire quanto è importante Dio per l’uomo, peccato che l’uomo non se ne renda conto o meglio l’uomo non si rende conto di quanto Dio sia innamorato di ogni sua creatura.
Il libro mi ha conquistato, sicuramente lo rileggerò per cogliere anche quello che forse mi è sfuggito.
Adesso però non so più dove finisce il grido dell’autore e dove inizia il mio …. verso il Signore.
Carmela

il 19 aprile 2016 alle 09:08 ha scritto:

Libro molto interessante anche per chi non è così vicino al Cristianesimo. Nel testo è evidente la totale, convinta cristianità dell'autore che, attraverso le proprie meditazioni, coinvolge il lettore e gli trasmette la grandezza dell'amore di Dio applicato al mondo attuale dove i valori sono diventati troppo materiali. Queste riflessioni aiutano a ripensare ai valori, quelli veri. Molto bella l'intervista a Gesù sulla necessità e l'operato dei sacerdoti. Si trovano chiarimenti a quei piccoli dubbi che in ognuno invenitabilmente sorgono.

il 15 maggio 2016 alle 02:01 ha scritto:

Una reinterpretazione del dogma in un'ottica più vicina all’occhio dell’uomo, al suo lato umano.
Profonde meditazioni si susseguono, volte alla contemplazione intensa del pensiero cristiano.
In poche parole, un libro che molto si avvicina al genere “del nuovo cristiano”; cioè un composito di riflessioni, ai posteri di attente analisi cristiane, abbandonando però la classica letteratura di genere, più improntata dal suo carattere solenne (parabole e dogmi), e riscoprendo così una sorta di lettura cristianità moderna forse quella più intensamente vissuta, quella di tutti i giorni.
Lettura molto piacevole ed accattivante, con un carattere narrativo inconsueto e brillante da una che risulta molto semplice e diretta (vedi l’intervista a gesù).
Tra i caratteri più caratterizzanti del libro troviamo il tentativo di una “costruzione” o meglio “ricostruzione” dei valori morali e vitali dell’uomo, che nei tempi moderni troppo si sono denaturati , divenendo sempre più improntati sulla sfera materiale.

il 3 giugno 2016 alle 17:04 ha scritto:

Un po' come essere portati per mano e invitati a sedersi in un posto nuovo del solito teatro della vita. Quasi caldamente incoraggiati a vedere le cose con gli occhi di qualcun altro, vestendosi di volta in volta con un abito differente. Con la chiara finalità di farci calare nel punto di vista di Dio, perché se è vero che le sue vie di molto sovrastano le nostre e il suo pensiero di parecchio il nostro, è pur vero che proprio la Grazia che vuole donarci è in grado di farci stare - al sicuro dagli assalti del Nemico - vicino al suo Cuore, che vuole solo il nostro bene. Un cammino personale condiviso, perché possiamo aiutarci l'un l'altro nel cammino della fede.

il 22 luglio 2016 alle 16:43 ha scritto:

Quando vedo un libro la prima cosa che guardo è l’immagine della copertina.
Di questo libro l’immagine è stato il punto di riferimento, in quanto c’è Gesù su un libro aperto.
Gli argomenti trattati sono affrontati in modo esaustivo, il lettore che si avvicina a questi temi per la prima volta, non può non lasciarsi attrarre con l’intento di approfondirli ancora di più.
Un libro è per sempre, va letto, anche più volte, perché deve lasciarci qualcosa.
Personalmente preferisco libri che trattano un solo argomento, devo notare perciò che nonostante le tante tematiche trattate, l’autore rimane sempre fedele al suo leitmotiv: meditazioni.
Meditazioni che ho apprezzato per sedimentare, ancor di più, nel mio IO più profondo, le mie certezze.
Michele

il 1 gennaio 2017 alle 21:41 ha scritto:

Dopo molto tempo, ho ripreso la lettura del libro: mi era piaciuto e mi piace ancora.
Le meditazioni contenute nel libro - sia quelle dei secoli scorsi che quelle dell'autore - sono attuali anche ai nostri giorni.
Perciò ho deciso di rimetterlo sotto il comodino. Prima di dormire, la sua lettura aiuta a riflettere cosa si è sbagliato il giorno prima e cosa si dovrebbe fare il giorno sucessivo

il 17 maggio 2017 alle 14:58 ha scritto:

La lettura di questo libro ci procura due sensazioni : la prima che Dio Padre non ha mezze misure , ci parla chiaro e ci responsabilizza sulle nostre scelte . La seconda che Lui ci ha talmente amato da donarci ciò che di più prezioso avesse : Suo Figlio e quindi tiene tanto a noi da donarci in ogni istante la Sua Misericordia Se noi la chiediamo col cuore . Il dialogo del Padre nel libro ci rende consapevoli che dovremo rendere conto di ogni Sua Parola , di ogni Suo comando che una volta conosciuti non abbiamo ascoltato ed eseguito !! Dio ci ha creato liberi quindi siamo noi i responsabili di noi stessi ricordandoci sempre che la Sua giustizia è come le vette più alte e la Sua Misericordia come gli abissi più profondi e che Egli vuole salvare tutti !!! Un libro di forte spessore morale che chiarisce dubbi e incertezze !

il 22 maggio 2017 alle 10:48 ha scritto:

Lo considero un libro di gocce, dove, quando si ha sete vi si può attengere, in ogni momento, trovando pace serenità e sopratutto meditare in questa società dove tutto corre e sfugge senza lasciare un segno.
Affiancatelo alla Bibbia per carpire e approfondire queste meditazioni, tenetelo sul comodino per meditarne una sua frase prima di addormentarvi.

Vanni