Citazione spirituale

Il comune sentire

di

Martini Carlo M.


Copertina di 'Il comune sentire'
Ingrandisci immagine

EAN 9788817047463

Disponibilità immediata per 1 pezzo
Disponibile anche come Prezzo
Libro nuovo 17,50 €
Tipo Libro (usato) Titolo Il comune sentire Autore Martini Carlo M. Editore Rizzoli EAN 9788817047463 Pagine 200 Data febbraio 2011 Peso 170 grammi Dimensioni 14 x 22 cm Collana Saggi italiani

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

il 10 marzo 2011 alle 16:38 ha scritto:

Ho letto il libro con attenzione perché mi aspettavo che in esso vi fossero delle risposte ai tanti dubbi che ho sul Cristianesimo e sulla fede Cattolica in particolare. Purtroppo quei dubbi restano tutti e le risposte che il Cardinal Martini ha dato a me ed agli altri suoi interlocutori sono state in alcuni casi poco convincenti ed in altri certamente condivisibili. La mia mente continua a ragionare in modo razionale.
Ho notato, fra i vari argomenti trattati, l’assenza della gestione economica della Chiesa Cattolica e non ho capito se sia una questione che non interessa i lettori o è un argomento tabù.
Sono convinto che se Dio esiste, sia al di sopra delle mie possibilità di comprensione. Continuerò lo stesso la ricerca della verità e chissà che un giorno un raggio di luce non illumini anche la mia mente di una luce diversa.

Pongo in evidenza alcuni degli argomenti che hanno lasciato in me le maggiori perplessità:


1) la verità da non nascondere
Si giustifica o si minimizza dicendo “idealizzata” la volontà di Dio di punire con la morte dei primogeniti gli egizi che tengono in schiavitù il popolo ebraico asserendo che non ci sono riscontri storici nella storia degli egizi che confermano l’avvenuta morte degli stessi ma che Dio ha aiutato gli ebrei ad uscire dall’Egitto. Ma se il racconto è idealizzato anche l’aiuto di Dio contenuto in esso lo è. Il racconto contiene il bene ( l’aiuto agli ebrei) ed il male (la morte dei primogeniti). O tutto è credibile o tutto è idealizzato, compreso l’aiuto.

2) La via del bene e del male
Nel catechismo che mi è stato insegnato da bambino, si affermava che Dio è onnipotente e quindi può tutto e da Lui tutto deriva compresi il bene, il male, e persino la fede.
La fede però, che è un dono di Dio, negli insegnamenti della religione Cattolica, è spesso in conflitto con la ragione, la quale viene anch’essa come dono di Dio. Il libero arbitrio ci può indurre alla fede contro la ragione o alla razionalità che nega la fede stessa.

3) La comunione ai divorziati.
Se si dà la comunione ad un notissimo divorziato, anche tutti gli altri non notissimi nella stessa situazione si possono auto assolvere chiedendo il perdono direttamente a Dio anziché ai suoi ministri e prendere anch’essi l’Eucarestia. E se per condannare una bestemmia bisogna “contestualizzare” il momento e lo stato d’animo del peccatore, come ha fatto qualche principe della Chiesa, o se bisogna aspettare la fine di un processo per condannare moralmente e pubblicamente i riprovevoli comportamenti non solo sessuali del notissimo divorziato, allora anche la Chiesa ha figli (ricchi e potenti) da assolvere e figliastri (poveri ) da mandare all’inferno.

Libro in condizioni pari al nuovo.


Privo di segni d`usura e di qualunque tipo di danno o vizio.

Trattasi, nella maggior parte dei casi, di libri acquistati da privati o biblioteche pubbliche o private in condizioni pari al nuovo, che vengono ceduti poiché costituiscono doppioni.