Citazione spirituale

Paolo VI. Il papa che baciò la terra

di

Acerbi Antonio


Copertina di 'Paolo VI. Il papa che baciò la terra'
Ingrandisci immagine

EAN 9788821535574

Venduto
Disponibile anche come Prezzo
Libro nuovo 13,43 €12,76 €
Tipo Libro (usato) Titolo Paolo VI. Il papa che baciò la terra Autore Acerbi Antonio Editore San Paolo Edizioni EAN 9788821535574 Pagine 164 Data marzo 1998 Peso 327 grammi Altezza 21,5 cm Larghezza 14 cm Profondità 1,9 cm Collana Tempi e figure
Voto medio degli utenti per «Paolo VI. Il papa che baciò la terra»: 5 su 5 (1 commento)

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

il 13 agosto 2020 alle 17:51 ha scritto:

Questo libro mi è piaciuto molto e mi ha fatto rivalutare la figura di questo Santo Papa che troppo spesso viene visto solo nei suoi aspetti negativi. Spesso ho sentito parlare di lui come il "papa mesto". Paolo VI ha sicuramente diviso gli spiriti perché è stato amato da chi sperimentava la sua umanità, disprezzato da chi lo stimava debole e incapace di governo, avversato fieramente da chi lo considerava conservatore e cieco difensore dell'autorità, guardato con distacco da chi non aveva voglie contestatrici ma desiderava un'applicazione più precisa del Vaticano II. Interessanti sono i capitoli iniziali che danno un'idea precisa, o quasi, di come sarà il carattere del futuro Paolo VI. Ciò che più colpisce nell'immagine dell'episcopato milanese di Montini è la passione per l'annuncio del Vangelo, anticipando di fatto il Concilio Vaticano II. La spiritualità di papa Montini era cristocentrica, e questo dato divenne un elemento centrale anche della sua concezione del ministero papale. Paolo VI ha voluto essere un papa riformatore, ed anche intorno a lui gli animi si sono divisi. Paolo VI ha rinnovato l'immagine papale. Il cambiamento era già iniziato con Giovanni XXIII: la spontaneità nei contatti, la semplicità colloquiale della parola, il calore umano del Papa Buono avevano già intaccato la figura ieratica del papa. In questo cambiamento Paolo VI ha introdotto i frutti della sua sensibilità personale. Egli ha sentito l'esigenza di abbandonare le apparenze di potenza e di fasto mondani, per suggerire, ai cristiani e non, la sua tensione verso un servizio di amore ed una bellezza spirituale. La sua passione per la verità si congiunse col senso di relatività: il messaggio cristiano e l'azione del messaggero, pur identici sempre a se stessi, debbono essere anche diversi, secondo i tempi, ed il nostro tempo, più di altri, ha bisogno di novità nella religione.
Consiglio questo libro a tutti coloro che non conoscono la figura di questo santo Papa.

Libro in condizioni pari al nuovo.


Privo di segni d`usura e di qualunque tipo di danno o vizio.

Trattasi, nella maggior parte dei casi, di libri acquistati da privati o biblioteche pubbliche o private in condizioni pari al nuovo, che vengono ceduti poiché costituiscono doppioni.