Citazione spirituale

Arazzo sacro "Ultima cena" - dimensioni 65x165 cm

di

Leonardo da Vinci


Previous
Copertina di 'Arazzo sacro "Ultima cena" - dimensioni 65x165 cm'
Next Ingrandisci immagine

EAN 2483599004303

Disponibile dopo il 22/08 causa chiusura estiva editori/fornitori
In promozione fino al 21/08/2022
Descrizione
Tipo Varie Titolo Arazzo sacro "Ultima cena" - dimensioni 65x165 cm Autore Leonardo da Vinci Tecnica telaio Jacquard Materiale viscosa, cotone, poliestere Provenienza Italia Peso 390 grammi Altezza 65 cm Larghezza 165 cm EAN 2483599004303

Produzione di un arazzo
Voto medio degli utenti per «Arazzo sacro "Ultima cena" - dimensioni 65x165 cm»: 5 su 5 (1 commento)

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

il 10 giugno 2022 alle 11:07 ha scritto:

Il Cenacolo, noto anche come l'Ultima Cena, è un dipinto parietale di Leonardo da Vinci, databile al 1494-1498, ottenuto con una tecnica sperimentale mista a secco su intonaco e realizzato su commissione di Ludovico Sforza, detto il Moro, nel refettorio del convento domenicano adiacente al santuario di ?Santa Maria delle Grazie? a Milano. È un?opera chiave del Rinascimento italiano per le luci, i colori e i volumi armonizzati; essa presenta tredici figure sviluppate in orizzontale con Gesù Cristo al centro della scena e alla sua destra come alla sua sinistra distribuiti i dodici apostoli, individuati attraverso la loro gestualità. Il capolavoro straordinario racchiude in sé tutti gli aspetti del genio di Leonardo: la sua attenzione assoluta per i dettagli, espressa dal realismo con cui sono resi il pane, i bicchieri, le pieghe della tovaglia, i movimenti e gli atteggiamenti dei soggetti ritratti; la profonda conoscenza della natura umana, che traspare dal vortice di sentimenti dipinti sui volti e nei gesti degli Apostoli: rabbia, dolore, sorpresa, incredulità dinnanzi all?annuncio inaspettato di Cristo - ?Uno di voi mi tradirà?- dove Leonardo coglie l?istante cristallizzandolo. Una relazione sottile lega Giuda a Gesù: il discepolo e il Maestro, i soli a conoscere la verità sul tradimento.