Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Citazione spirituale

Citazione di spiritualità del giorno

La fede si alimenta e si nutre della memoria. La memoria dell’Alleanza che il Signore ha fatto con noi: Egli è il Dio dei nostri padri e nonni. [...] La storia di famiglia non “passa mai di moda”. Appariranno vecchi i vestiti e i cappelli dei nonni, le foto avranno color seppia, ma l’affetto e l’audacia dei nostri padri, che si spesero perché noi potessimo essere qui e avere quello che abbiamo, sono una fiamma accesa in ogni cuore nobile.

Papa Francesco
(2 marzo 2017 - Incontro con i Parroci e i Sacerdoti della Diocesi di Roma)

Ricevila anche tu
Inserisci qui sotto la tua mail per ricevere ogni giorno una citazione di spiritualità:

Hai un sito o un blog? Vuoi far vedere ogni giorno ai tuoi utenti una frase di spiritualità diversa dando loro motivo di tornare quotidianamente a farti visita? Scopri come! CLICCA QUI.

O preferisci fare vedere loro ogni giorno una frase diversa presa dagli ultimi discorsi ed omelie di Papa Francesco? Un servizio super aggiornato, unico in tutta le rete! CLICCA QUI.

Frasi di Papa Francesco


Citazioni di Paolo Curtaz

lunedì 14 agosto 2017

(san Massimiliano Maria Kolbe)


Cosa sono disposto a fare per guarire nel profondo?
Dio opera miracoli, quasi mai quelli che vorremmo, ma chiede di metterci in gioco.

-  Paolo Curtaz -

sabato 5 agosto 2017

(Dedicazione della basilica di Santa Maria Maggiore)


Immenso Pietro, grande Pietro, Pietro benedetto che dici ciò che tutti noi, nei momenti di fatica e di incomprensione, di croce e di passione, vorremmo essere capaci di dire: "Andarcene? Ma dove vuoi che andiamo, Signore?".

-  Paolo Curtaz -

martedì 19 novembre 2013

(san Fausto di Alessandria, santa Matilde di Hackeborn)


La solitudine ci è insopportabile perché inconcepibile in una logica di comunione, perché siamo stati creati a immagine della danza. Se giochiamo la nostra vita da solitari non riusciremo mai a trovare la luce interiore perché ci allontaniamo dal progetto di Dio.

-  Paolo Curtaz -

mercoledì 13 novembre 2013

(san Diego di Alcalà, sant'Omobono di Cremona, San Brizio di Tours)


Se il digiuno è penitenza, come possono fare penitenza gli invitati ad una festa di nozze! Lo sposo è con noi, amici, sia la festa a dominare la nostra fede, non una visione piccina e approssimativa della fede. Togliamo dai nostri volti le espressioni compite e macerate per lasciare spazio al sorriso che nasce dall'incontro con lo sposo, e lasciamo che lo Spirito faccia nuove tutte le cose!

-  Paolo Curtaz -

martedì 12 novembre 2013

(Memoria san Renato martire, san Giosafat Kuncewycz)


L'amore diventa grande quando supera l'emozione, quando costa, quando diventa sacrificio, cioè rende sacro ciò che ama. Gesù ci ha amato mentre era appeso in croce. Ci ha amato quando i suoi discepoli, tutti, lo avevano abbandonato. Ci ha amato senza condizioni, sperando che il suo amore convertisse i nostri cuori.

-  Paolo Curtaz -

sabato 9 novembre 2013

(Dedicazione della basilica Lateranense)


Gesù ha vissuto il Vangelo sul serio. Lui per primo ci ha dimostrato che la sua non è stata una boutade da predicatore esaltato, da guru fuori di giri. Gesù per primo ha perdonato i suoi assassini, augurato e operato il bene verso chiunque, senza porre limiti o condizioni.

-  Paolo Curtaz -