Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Citazione spirituale

Frasi di Papa Francesco

L’amore è come fare la pasta: tutti i giorni. L’amore nel matrimonio è una sfida, per l’uomo e per la donna. Qual è la più grande sfida dell’uomo? Fare più donna sua moglie. Più donna. Che cresca come donna. E qual è la sfida della donna? Fare più uomo suo marito. E così vanno avanti tutti e due. Vanno avanti.

Papa Francesco

[tratta da: "Discorso del Santo Padre durante l'Udienza alla Delegazione del Forum delle Associazioni Familiari" - 16/06/2018]


Hai un sito o un blog?

Fai leggere ogni giorno ai tuoi utenti una frase estratta dagli ultimi discorsi e dalle ultime omelie di Papa Francesco!


La nostra redazione raccoglie quotidianamente omelie, discorsi e ogni altro intervento del Santo Padre e distribuisce gratuitamente e in tempo reale una selezione delle frasi più significative attraverso un widget facilissimo da integrare nel proprio sito/blog.

Un servizio unico in tutta la rete!

Stupisci i tuoi utenti e dai loro un motivo per tornare a visitare ogni giorno il tuo sito. Scopri subito come CLICCANDO QUI.


Tutte le frasi di Papa Francesco

giovedì 16 maggio 2013

Udienza ai Signori Ambasciatori di: Kyrgyzstan, Antigua e Barbuda, Lussemburgo. Botswana


La crisi mondiale che tocca la finanza e l’economia sembra mettere in luce le loro deformità e soprattutto la grave carenza della loro prospettiva antropologica, che riduce l’uomo a una sola delle sue esigenze: il consumo.

- Papa Francesco -


giovedì 16 maggio 2013

Udienza ai Signori Ambasciatori di: Kyrgyzstan, Antigua e Barbuda, Lussemburgo. Botswana


Mentre il reddito di una minoranza cresce in maniera esponenziale, quello della maggioranza si indebolisce. [...] Si instaura una nuova tirannia invisibile, a volte virtuale, che impone unilateralmente e senza rimedio possibile le sue leggi e le sue regole. Inoltre, l’indebitamento e il credito allontanano i Paesi dalla loro economia reale ed i cittadini dal loro potere d’acquisto reale. A ciò si aggiungono, oltretutto, una corruzione tentacolare e un’evasione fiscale egoista che hanno assunto dimensioni mondiali. La volontà di potenza e di possesso è diventata senza limiti.

- Papa Francesco -


giovedì 16 maggio 2013

Udienza ai Signori Ambasciatori di: Kyrgyzstan, Antigua e Barbuda, Lussemburgo. Botswana


L'etica conduce a Dio, il quale si pone al di fuori delle categorie del mercato. Dio è considerato da questi finanzieri, economisti e politici, come non gestibile, Dio non gestibile, addirittura pericoloso perché chiama l’uomo alla sua piena realizzazione e all’indipendenza da ogni genere di schiavitù. L’etica permette di creare un equilibrio e un ordine sociale più umani.

- Papa Francesco -


mercoledì 15 maggio 2013

Udienza Generale


La verità non si afferra come una cosa, la verità si incontra. Non è un possesso, è un incontro con una Persona.

- Papa Francesco -


mercoledì 15 maggio 2013

Udienza Generale


Lo Spirito Santo ricorda e imprime nei cuori dei credenti le parole che Gesù ha detto, e, proprio attraverso tali parole, la legge di Dio viene inscritta nel nostro cuore e diventa in noi principio di valutazione nelle scelte e di guida nelle azioni quotidiane, diventa principio di vita.

- Papa Francesco -


mercoledì 15 maggio 2013

Udienza Generale


E' dall’intimo di noi stessi che nascono le nostre azioni.

- Papa Francesco -


mercoledì 15 maggio 2013

Udienza Generale


Abbiamo bisogno di lasciarci inondare dalla luce dello Spirito Santo, perché Egli ci introduca nella Verità di Dio, che è l’unico Signore della nostra vita.

- Papa Francesco -


mercoledì 15 maggio 2013

Udienza Generale


Non si è cristiani "a tempo", soltanto in alcuni momenti, in alcune circostanze, in alcune scelte. Non si può essere cristiani così, si è cristiani in ogni momento!

- Papa Francesco -


domenica 12 maggio 2013

Santa Messa in Piazza S. Pietro


La fede fa vedere oltre i limiti del nostro sguardo umano, oltre il confine della vita terrena, fa contemplare «i cieli aperti» e il Cristo vivo alla destra del Padre.

- Papa Francesco -


venerdì 10 maggio 2013

Discorso per la visita di Sua Santità Tawadros II


Esiste un ecumenismo della sofferenza: come il sangue dei martiri è stato seme di forza e di fertilità per la Chiesa, così la condivisione delle sofferenze quotidiane può divenire strumento efficace di unità. E ciò è vero, in certo modo, anche nel quadro più ampio della società e dei rapporti tra cristiani e non cristiani: dalla comune sofferenza, possono infatti germogliare, con l’aiuto di Dio, perdono e riconciliazione.

- Papa Francesco -