Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Tipologie di prodotti: Altro:
Citazione spirituale

Copertina di 'Attacco a Ratzinger'

Ingrandisci immagine


Attacco a Ratzinger

-

Accuse e scandali, profezie e complotti contro Benedetto XVI

 
di

Rodari Paolo, Tornielli Andrea


Esaurito  → 

Tipo Libro
Titolo Attacco a Ratzinger - Accuse e scandali, profezie e complotti contro Benedetto XVI
Autori
Editore Piemme
EAN 9788856615838
Pagine 321
Data agosto 2010
Peso 440 grammi
Voto medio degli utenti per «Attacco a Ratzinger»: 3 su 5 (6 commenti)

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

, giuseppebronzi@live.it il 12 settembre 2010 alle 07:27 ha scritto:

Attacco al papa? Ma non sono forse tutte vere le accuse che vengono fatte alla (non Chiesa che è il popolo di Dio)ma alla gerarchia ecclesiastica cattolica romana e al suo clero? Paolo VI aveva scomunicato i lefebvriani, che bisogno c'era di corteggiarli? E il teatrino della messa in latino riesumata in modo spesso irriconoscibile? Ecc.ecc.
Ma penso che il mio commento non apparirà perché per la logica clericale è una stroncatura immotivata o qualcosa di simile.

il 13 settembre 2010 alle 14:59 ha scritto:

Grazie a certi giornalisti sorretti da una sincera fede cristiana, e preoccupati della fede altrui e della fede della gente semplice, possiamo leggere pagine illuminanti e possiamo diffonderle a chi ci è vicino.

, mimicapurso@libero.it il 16 novembre 2010 alle 10:08 ha scritto:

Si, è evidente, straparlano di pedofilia solo con l'intento di attaccare il dottissimo Pontefice Ratzinger, credilie Successore di Pietro, Vicario di Cristo in terra. Coraggio Santità , non sei solo , siamo in tanti a volerti bene. Davvero tanti! Mimì Capurso-Bisceglie(Puglia)

il 11 luglio 2011 alle 20:57 ha scritto:

L’analisi,le riflessioni e commenti proposti dai due qualificati autori appaiono certamente condivisibili, ma peccano per una grave lacuna : quella di aver ignorato la critica più qualificata, puntuale e non agevolmente smontabile fatta al Pontefice da un altro grande teologo, suo antico collega (sic Pier Giordano Cabra su Osservatore Romano 23 aprile 2010), nella ben nota “Lettera aperta ai vescovi” pubblicata sulla stampa nell’aprile 2010.

il 17 agosto 2011 alle 23:27 ha scritto:

Non ho ancora letto il libro,ma mi urta sia il titolo che la foto di spalle del Papa. Gli attacchi più vili sono proprio quelli inferti alle spalle ,senza che gli interessati possano difendersi direttamente.
Per un credente toccare così la figura di un Papa è come far male alle proprie pupille o al proprio padre o alla propria madre. Santa Caterina chiamava il sommo pontefice:Il dolce Cristo in terra.Personalmente ringrazio Dio per tutti i Papi santi che ci ha dato. Sabina

il 21 agosto 2011 alle 12:10 ha scritto:

Non si può negare che alcune misure prese dal papa fossero controcorrente rispetto al Vaticano II: tanto è vero che spesso ha dovuto fare marcia indietro. Bisogna comunque apprezzare del papa la sobrietà e la non teatralità. Però quel pastorale con la croce imperiale d'oro dà tutto il senso di una Chiesa tornata all'autocrazia clericale, con l'emarginazione effettiva dei fedeli laici costretti a stare nel recinto loro assegnato. Insomma è saltata la dimensione ecclesiale della Chiesa e trionfa quella gerachica e clericale. Non è questa la Chiesa dei Vangeli, la Chiesa di PaoloVI.