Citazione spirituale

Frasi di Papa Francesco

Saremo uomini e donne di risurrezione, uomini e donne di vita, se, in mezzo alle vicende che travagliano il mondo - ce ne sono tante oggi -, in mezzo alla mondanità che allontana da Dio, sapremo porre gesti di solidarietà, gesti di accoglienza, alimentare il desiderio universale della pace e l’aspirazione ad un ambiente libero dal degrado.

Papa Francesco


Hai un sito o un blog?

Fai leggere ogni giorno ai tuoi utenti una frase estratta dagli ultimi discorsi e dalle ultime omelie di Papa Francesco!


La nostra redazione raccoglie quotidianamente omelie, discorsi e ogni altro intervento del Santo Padre e distribuisce gratuitamente e in tempo reale una selezione delle frasi più significative attraverso un widget facilissimo da integrare nel proprio sito/blog.

Un servizio unico in tutta la rete!

Stupisci i tuoi utenti e dai loro un motivo per tornare a visitare ogni giorno il tuo sito. Scopri subito come CLICCANDO QUI.


Tutte le frasi di Papa Francesco

venerdì 22 marzo 2013

Udienza al Corpo Diplomatico accreditato presso la Santa Sede


Uno dei titoli del Vescovo di Roma è Pontefice, cioè colui che costruisce ponti, con Dio e tra gli uomini.

- Papa Francesco -


venerdì 22 marzo 2013

Udienza al Corpo Diplomatico accreditato presso la Santa Sede


Desidero proprio che il dialogo tra noi aiuti a costruire ponti fra tutti gli uomini, così che ognuno possa trovare nell’altro non un nemico, non un concorrente, ma un fratello da accogliere ed abbracciare!

- Papa Francesco -


venerdì 22 marzo 2013

Udienza al Corpo Diplomatico accreditato presso la Santa Sede


In me è sempre vivo questo dialogo tra luoghi e culture fra loro distanti, tra un capo del mondo e l’altro, oggi sempre più vicini, interdipendenti, bisognosi di incontrarsi e di creare spazi reali di autentica fraternità.

- Papa Francesco -


venerdì 22 marzo 2013

Udienza al Corpo Diplomatico accreditato presso la Santa Sede


Non si possono, infatti, costruire ponti tra gli uomini, dimenticando Dio. Ma vale anche il contrario: non si possono vivere legami veri con Dio, ignorando gli altri.

- Papa Francesco -


mercoledì 20 marzo 2013

Udienza ai rappresentanti delle Chiese e delle Comunità Ecclesiali e di altre religioni


La Chiesa cattolica è consapevole dell’importanza che ha la promozione dell’amicizia e del rispetto tra uomini e donne di diverse tradizioni religiose.

- Papa Francesco -


mercoledì 20 marzo 2013

Udienza ai rappresentanti delle Chiese e delle Comunità Ecclesiali e di altre religioni


Noi possiamo fare molto [...] per promuovere la riconciliazione, per costruire la pace. Ma, soprattutto, dobbiamo tenere viva nel mondo la sete dell’assoluto, non permettendo che prevalga una visione della persona umana ad una sola dimensione, secondo cui l’uomo si riduce a ciò che produce e a ciò che consuma: è questa una delle insidie più pericolose per il nostro tempo.

- Papa Francesco -


mercoledì 20 marzo 2013

Udienza ai rappresentanti delle Chiese e delle Comunità Ecclesiali e di altre religioni


Sappiamo quanta violenza abbia prodotto nella storia recente il tentativo di eliminare Dio e il divino dall’orizzonte dell’umanità, e avvertiamo il valore di testimoniare nelle nostre società l’originaria apertura alla trascendenza che è insita nel cuore dell’uomo.

- Papa Francesco -


mercoledì 20 marzo 2013

Udienza ai rappresentanti delle Chiese e delle Comunità Ecclesiali e di altre religioni


Verità, bontà e bellezza di Dio sono nostri preziosi alleati nell’impegno a difesa della dignità dell’uomo, nella costruzione di una convivenza pacifica fra i popoli e nel custodire con cura il creato.

- Papa Francesco -


martedì 19 marzo 2013

Santa Messa per l'inizio del Ministero Petrino


Dio non desidera una casa costruita dall’uomo, ma desidera la fedeltà alla sua Parola, al suo disegno; ed è Dio stesso che costruisce la casa, ma di pietre vive segnate dal suo Spirito.

- Papa Francesco -


martedì 19 marzo 2013

Santa Messa per l'inizio del Ministero Petrino


La vocazione del custodire ha una dimensione che precede e che è semplicemente umana, riguarda tutti. [...] E’ il custodire la gente, l’aver cura di tutti, di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore. E’ l’aver cura l’uno dell’altro nella famiglia: i coniugi si custodiscono reciprocamente, poi come genitori si prendono cura dei figli, e col tempo anche i figli diventano custodi dei genitori. E’ il vivere con sincerità le amicizie, che sono un reciproco custodirsi nella confidenza, nel rispetto e nel bene.

- Papa Francesco -