Citazione spirituale

È Gesù che passa. Omelie

di

Escrivá de Balaguer Josemaría


Copertina di 'È Gesù che passa. Omelie'
Ingrandisci immagine

EAN 9788881552634

Disponibilità immediata per 1 pezzo
Disponibile anche come Prezzo
Libro nuovo 18,00 €17,10 €
Tipo Libro (usato) Titolo È Gesù che passa. Omelie Autore Escrivá de Balaguer Josemaría Editore Ares Edizioni EAN 9788881552634 Pagine 392 Data marzo 2006 Peso 510 grammi Altezza 21 cm Larghezza 15 cm Profondità 2 cm Collana Opere di San Josemaría Ecrivá
Voto medio degli utenti per «È Gesù che passa. Omelie»: 5 su 5 (2 commenti)

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

, angelo.dimarzo@fastwebnet.it il 25 novembre 2011 alle 23:55 ha scritto:

Questa raccolta di omelie è il primo libro di spiritualità pubblicato dopo Cammino e il Santo Rosario, ancora vivente l’Autore, nel 1973.
La caratteristica che a me sembra peculiare di queste meditazioni è l’associarsi di uno stile semplice e diretto – sono una trascrizione della predicazione viva dell’ Autore – e della profonda spiritualità da cui sono pervase.
Prendiamo ad esempio l’omelia sul “Cuore di Gesù, Pace dei cristiani”: “Nemmeno a me piacciono quelle immagini leccate, quelle figure del Sacro Cuore che non possono ispirare alcuna devozione a persone dotate di buon senso umano e soprannaturale”. Ma dopo poche righe aggiunge: “La liturgia con cui la Santa Chiesa celebra, sin dalla sua istituzione, la festa del Sacro Cuore, ha sempre offerto l’alimento della vera pietà proponendo come lettura della Messa un testo di san Paolo che è tutto un programma di vita contemplativa: ‘Cristo dimori nei vostri cuori per mezzo della fede”.
San Josemaria non usa mezzi termini per stigmatizzare certi devozionalismi, ma al tempo stesso fornisce ai suoi ascoltatori l’alimento biblico, teologico e antropologico per coltivare la vera pietà. “Quando parliamo del cuore umano, non ci riferiamo solo ai sentimenti, ma a tutta la persona che vuol bene, che ama e tratta gli altri: ecco pertanto che, considerando il Cuore di Gesù, scopriamo la certezza dell’amore di Dio e la verità del suo donarsi a noi”.
Come si vede, sono le parole classiche degli autori spirituali, ma con un contenuto ed uno stile che attingono a piene mani alla realtà degli uomini e delle donne a cui il sacerdote si rivolge. “Non ti dirò nulla di nuovo” – così presenta lo stesso Autore le considerazioni di Cammino – “intendo far scaturire qualche pensiero che ti colpisca: così migliorerai la tua vita e ti avvierai per cammini di orazione e di Amore”.
Parole che si applicano perfettamente anche all’opera presente, che nasce tutta intera dallo spirito apostolico di Josemaria Escrivà.

il 22 dicembre 2015 alle 12:59 ha scritto:

Grazie a Dio perché attraverso San Josemaría Escrivá de Balaguer ci ha illuminato il cammino della vita, per mettere in pratica il Vangelo nella vita quotidiana. Davvero, "È Gesù che passa "! Io mi sento che Gesù passa e viene ad abbracciarmi quando leggo le omelie,anche solo pensando al titolo dato a questa raccolta di omelie di San Josemaría Escrivá de Balaguer.
Consiglio a tutti di leggerlo e di acquistare in questa libreria on line questo volume, perché le Edizioni ARES sono introvabili altrove ad esempio nei negozi e librerie. I libri di San Josemaría Escrivá de Balaguer andrebbero ripubblicati da altre edizioni ad es San Paolo, Elledici, EDB, Messaggero di Sant'Antonio, Ancora, Piemme. Se venissero pubblicati da San Paolo ad esempio potrebbero essere pubblicati con Famiglia Cristiana, se fossero pubblicati da Messaggero di Sant'Antonio potrebbero andare in offerta per gli abbonati alla rivista, così da diffondere sempre più il messaggio di San Josemaría Escrivá de Balaguer.

Libro in condizioni pari al nuovo.


Privo di segni d`usura e di qualunque tipo di danno o vizio.

Trattasi, nella maggior parte dei casi, di libri acquistati da privati o biblioteche pubbliche o private in condizioni pari al nuovo, che vengono ceduti poiché costituiscono doppioni.