Citazione spirituale

Frasi di Papa Francesco

L’economia odierna si è spesso specializzata nel godimento del benessere individuale, ma pratica largamente lo sfruttamento dei legami famigliari. E’ una contraddizione grave, questa! L’immenso lavoro della famiglia non è quotato nei bilanci, naturalmente! Infatti l’economia e la politica sono avare di riconoscimenti a tale riguardo. Eppure, la formazione interiore della persona e la circolazione sociale degli affetti hanno proprio lì il loro pilastro. Se lo togli, viene giù tutto.

Papa Francesco


Hai un sito o un blog?

Fai leggere ogni giorno ai tuoi utenti una frase estratta dagli ultimi discorsi e dalle ultime omelie di Papa Francesco!


La nostra redazione raccoglie quotidianamente omelie, discorsi e ogni altro intervento del Santo Padre e distribuisce gratuitamente e in tempo reale una selezione delle frasi più significative attraverso un widget facilissimo da integrare nel proprio sito/blog.

Un servizio unico in tutta la rete!

Stupisci i tuoi utenti e dai loro un motivo per tornare a visitare ogni giorno il tuo sito. Scopri subito come CLICCANDO QUI.


Tutte le frasi di Papa Francesco

mercoledì 5 giugno 2013

Udienza Generale


Uno che muore non è una notizia, ma se si abbassano di dieci punti le borse è una tragedia! Così le persone vengono scartate, come se fossero rifiuti.

- Papa Francesco -


mercoledì 5 giugno 2013

Udienza Generale


Il consumismo ci ha indotti ad abituarci al superfluo e allo spreco quotidiano di cibo, al quale talvolta non siamo più in grado di dare il giusto valore, che va ben al di là dei meri parametri economici.

- Papa Francesco -


mercoledì 5 giugno 2013

Udienza ai partecipanti all'Incontro di Coordinamento tra gli Organismi Caritativi Cattolici


La Chiesa si sente chiamata a dare la testimonianza umile, ma concreta ed efficace, della carità che ha imparato da Cristo, Buon Samaritano.

- Papa Francesco -


lunedì 3 giugno 2013

Udienza ai pellegrini della Diocesi di Bergamo nel 50° anniversario della morte del Beato Papa Giovanni XXIII


Se sapremo lasciarci condurre dallo Spirito Santo, se sapremo mortificare il nostro egoismo per fare spazio all’amore del Signore e alla sua volontà, allora troveremo la pace, allora sapremo essere costruttori di pace e diffonderemo pace attorno a noi.

- Papa Francesco -


lunedì 3 giugno 2013

Udienza ai pellegrini della Diocesi di Bergamo nel 50° anniversario della morte del Beato Papa Giovanni XXIII


Lasciatevi guidare dallo Spirito Santo. Non abbiate paura dei rischi. Docilità allo Spirito, amore alla Chiesa e avanti... il Signore farà tutto.

- Papa Francesco -


domenica 2 giugno 2013

Angelus in Piazza San Pietro


Gesù sente i nostri problemi, sente le nostre debolezze, sente i nostri bisogni. Ecco la Provvidenza!

- Papa Francesco -


domenica 2 giugno 2013

Angelus in Piazza San Pietro


La festa del Corpus Domini ci chiede di convertirci alla fede nella Provvidenza, di saper condividere il poco che siamo e che abbiamo, e non chiuderci mai in noi stessi.

- Papa Francesco -


venerdì 31 maggio 2013

Meditazione per la conclusione del mese di Maggio


Ascolto non è un semplice "udire", un udire superficiale, ma è l’"ascolto" fatto di attenzione, di accoglienza, di disponibilità verso Dio. Non è il modo distratto con cui a volte noi ci mettiamo di fronte al Signore o agli altri: udiamo le parole, ma non ascoltiamo veramente.

- Papa Francesco -


venerdì 31 maggio 2013

Meditazione per la conclusione del mese di Maggio


Nella vita è difficile prendere decisioni, spesso tendiamo a rimandarle, a lasciare che altri decidano al nostro posto, spesso preferiamo lasciarci trascinare dagli eventi, seguire la moda del momento; a volte sappiamo quello che dobbiamo fare, ma non ne abbiamo il coraggio o ci pare troppo difficile perché vuol dire andare controcorrente. [...] Maria va controcorrente.

- Papa Francesco -


venerdì 31 maggio 2013

Meditazione per la conclusione del mese di Maggio


A volte, ci fermiamo all’ascolto, alla riflessione su ciò che dovremmo fare, forse abbiamo anche chiara la decisione che dobbiamo prendere, ma non facciamo il passaggio all’azione. E soprattutto non mettiamo in gioco noi stessi muovendoci "in fretta" verso gli altri per portare loro il nostro aiuto, la nostra comprensione, la nostra carità; per portare anche noi, come Maria, ciò che abbiamo di più prezioso e che abbiamo ricevuto, Gesù e il suo Vangelo.

- Papa Francesco -