Citazione spirituale

Esistenza e gratuità. Antropologia della condivisione

di

Mancini Roberto


Copertina di 'Esistenza e gratuità. Antropologia della condivisione'

EAN 9788830805941

Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
In promozione
Tipo Libro Titolo Esistenza e gratuità. Antropologia della condivisione Autore Editore Cittadella EAN 9788830805941 Pagine 192 Data 1996 Peso 206 grammi Dimensioni 13 x 19.5 cm Collana Orizzonti nuovi
Voto medio degli utenti per «Esistenza e gratuità. Antropologia della condivisione»: 4 su 5 (1 commento)

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

il 4 maggio 2012 alle 14:30 ha scritto:

In una delle sue opere più belle, Martin Buber scriveva: «In ogni tempo Dio interpella ogni uomo: “Dove sei nel tuo mondo? […] Tu fin dove sei arrivato nel tuo mondo?». Quest’opera di Mancini ci pone il medesimo interrogativo: ci chiede dove siamo arrivati e cosa vediamo all’orizzonte della nostra vita, quali sono state finora le nostre scelte e come le abbiamo portate avanti. Esistenza e gratuità, se lo leggiamo con cuore aperto, ha il dono – dolce e amaro allo stesso tempo – di mettere a nudo tutta la nostra poca speranza in un mondo futuro dove ci sia più amore fraterno e gratuito. Alcune idee, per esempio, sembrano quasi essere utopistiche, ma se guardiamo attentamente esse non sono affatto impossibili da realizzare, soprattutto nel momento in cui si riferiscono a Gesù Cristo, a Colui in cui noi crediamo. Alla fine è propproprio qui la chiave di tutto il libro: è vero, il mondo non ci dà molte speranze, l’unico che può salvarci è Dio, l’unico che può restituire al genere umano la sua dignità è Colui che l’ha creato, lo ama e lo vuole felice.