Citazione spirituale

Come un pinguino. Storia di un'amicizia speciale

di

Maracchia Flavio


Copertina di 'Come un pinguino. Storia di un'amicizia speciale'
Ingrandisci immagine

EAN 9788831530248

Normalmente disponibile in 20/21 giorni lavorativi
In promozione fino al 30/11/2019
Descrizione
Tipo Libro Titolo Come un pinguino. Storia di un'amicizia speciale Autore Editore Paoline Edizioni EAN 9788831530248 Pagine 152 Data marzo 2006 Peso 180 grammi Altezza 20 cm Larghezza 12,5 cm Profondità 0,8 cm Collana Strettamente personale

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

il 12 maggio 2010 alle 14:56 ha scritto:

Ho letto il libro e mi è piaciuto per l'approccio semplice e diretto al tema della disabilità. E' rivolto a un pubblico più giovane di me ma offre comunque degli spunti che ho trovato interessanti. Desidero però fare un appunto. Nel testo viene scritto che nelle scuole private i disabili non sono accolti. Questo non è vero, io posso testimoniarlo e sento il bisogno di farlo. Un bisogno che trova le sue radici nella mia storia e nelle mie convinzioni che riguardano la società. Io sono in una scuola privata e posso testimoniare accoglienza e rispetto e soprattutto nessuna traccia di quel timore, emerso nel libro, che i disabili rallentino l'apprendimento degli altri!. Non credo di dover aggiungere altro per quanto rigurda la sfera personale. Poi c'è il secondo motivo. Un libro come questo trova il suo valore nel tentativo di ridurre qulle distanze che spesso nascono innanzitutto nella testa delle persone. Ammetto che ce ne è un gran bisogno. Ma non possiamo sperare di abbattere le barriere culturali che riguardano la disabilità senza fare uno sforzo per capire in ogni occasione le situazioni, per conoscere le realtà, per aprirci alle persone senza nasconderci dietro numeri e statistiche che spesso raccontano una realtà che non è quella reale. Perchè i pregiudizi sono sbagliati. Da qualsiasi parte stiano.

Grazie per avermi dato l'occasione per esprimere il mio parere e grazie a chi si impegna ogni giorno per abbattere ogni forma di barriera.

Francesca