Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Citazione spirituale

Il gran rifiuto

-

Perché un papa si dimette

 
di

Roberto Rusconi


Copertina di 'Il gran rifiuto'
Ingrandisci immagine

Disponibile in 4/5 giorni lavorativi
In promozione fino al 31/08/2017 [scade tra 7 giorni]
Descrizione
Tipo Libro Titolo Il gran rifiuto - Perché un papa si dimette Autore Editore Morcelliana Edizioni EAN 9788837227067 Pagine 120 Data febbraio 2013 Peso 140 grammi Altezza 19 cm Larghezza 12 cm Profondità 1,3 cm Collana Fuori collana
Voto medio degli utenti per «Il gran rifiuto»: 4 su 5 (3 commenti)

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

il 21 marzo 2013 alle 12:56 ha scritto:

Libro molto interessante e molto chiaro.

il 16 aprile 2013 alle 14:54 ha scritto:

Questo libro è un'agile presentazione storica di varie rinunce forzate (o meno) e di deposizioni di papi o antipapi che hanno attraversato l'intera storia del papato, fino all'analisi della possibilità delle dimissioni con cui si sono confrontati i papi dell'ultimo secolo.
Se mi è permesso fare una critica, questa riguarda la presenza di molti errori di stampa: da “una sinodo” (ripetuto più volte) alle date evidentemente sbagliate (non occorre essere storici per accorgersene, ma basta seguire con attenzione l'andamento dell'esposizione del testo), fino all'informazione (chiaramente errata) di pag. 132 dove si cita un brano dell'omelia pronunciata da papa Benedetto in occasione del mercoledì delle ceneri (13 febbraio 2013), dicendo che non compare nel sito ufficiale della Santa Sede (mentre invece vi compare).
Mi chiedo come sia possibile dare alle stampe un libro, senza che prima nessuno si sia preoccupato di rileggerne il testo per correggere gli eventuali errori!

il 4 maggio 2013 alle 07:01 ha scritto:

Nelle fonti latine per tutto il medioevo e l'età moderna la parola "synodus" è femminile e pertanto sulle orme di un grande maestro di storia medievale, Cinzio Violante, si dice "una sinodo": diverso è l'uso al maschile invalso attualmente.
Quanto all'omelia del 13 febbraio, quando questo libro è stato scritto, non era ancora stata inserita nel sito della Santa Sede (il testo è andato in tipografia il 18 febbraio).
Se sono veramente rimasti errori di cronologia, sfuggiti ai controlli fatti in tempi strettissimi, me ne rammarico
(si possono eventualmente segnalare alla casa editrice)