Citazione spirituale

Compio 2 anni

-

Guida pratica per genitori e storie illustrate per i bambini

 
 


Copertina di 'Compio 2 anni'
Ingrandisci immagine

Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
In promozione
Descrizione
Tipo Libro Titolo Compio 2 anni - Guida pratica per genitori e storie illustrate per i bambini A cura di Stefania Campestrini, Sofia Cramerotti, Gianluca Daffi, Elisabetta Maùti Editore Centro Studi Erickson EAN 9788859003090 Pagine 101 (guida per i genitori) + 107 Data ottobre 2013
Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

a cura di
Sofia Cramerotti, Gianluca Daffi e Elisabetta Maùti




Compio 2 anni
Guida pratica
per genitori
Indice

Presentazione dei volumi per i genitori 7
Introduzione 13

Capitolo 1
Due doppio di uno 17

Capitolo 2
Gioco, TV e tecnologie 35

Capitolo 3
Identità 51

Capitolo 4
Il vasino 69

Capitolo 5
Il secondo figlio 87
Presentazione dei volumi
per i genitori



La collana Cresciamo insieme: letture a quattro mani ha
lo scopo di accompagnare i genitori alla scoperta delle tappe
evolutive più importanti che caratterizzano il percorso di crescita
e sviluppo del bambino dal primo anno di vita fino all'ingresso
nella scuola primaria.
In questa collana, composta da cinque volumi, si è cercato di
suddividere per fasce d'età le fasi di crescita fondamentali così
come sono state indagate dai numerosi studiosi di psicologia
dello sviluppo e affrontate nei vari dibattiti nel corso degli ultimi
decenni all'interno della comunità scientifica: confronti che
hanno modificato radicalmente l'immagine dell'infanzia e della
fanciullezza. Si noterà, leggendo i vari volumi e osservando il
proprio bambino, che le competenze esplorate nei singoli capitoli
non si esauriscono con il superamento dell'età di riferimento
e che il loro sviluppo non ha confini prestabiliti: l'evoluzione
e la maturazione di molte abilità seguono infatti l'inclinazione
e il temperamento del singolo bambino e sono influenzate dal
contesto in cui egli vive.
Lo sviluppo psicologico (cognitivo, emotivo, motorio, socia-
le, ecc.) non può essere pensato come rigido e standardizzato
per tutti, con tappe caratterizzate da un inizio e una fine ben
precisi e definiti; per questo può essere rappresentato in modo
più chiaro se lo consideriamo come un continuum, dove le varie



Presentazione dei volumi per i genitori 7
abilità si integrano e maturano grazie alle esperienze continue
del soggetto.
Questo percorso non è per nulla lineare, presentando delle
discontinuità caratterizzate da periodi di crescita ai quali si
alternano momenti di arresto e talvolta anche di vere e proprie
regressioni. Lungo tutto l'arco della vita assistiamo quindi a un
incessante processo di continua modificazione.
Fin dalla nascita e per tutto il suo sviluppo, il bambino è un
costruttore attivo delle proprie interazioni con il mondo e con
le persone che lo circondano: rielabora in modo personale gli
input che gli arrivano e modula di conseguenza anche il proprio
comportamento in relazione alle diverse situazioni e ai feedback
che gli si presentano.
Non dobbiamo quindi irrigidirci troppo su una scansione
eccessivamente strutturata delle tappe di sviluppo che ca-
ratterizzano la vita del bambino, tappe che, come abbiamo
già accennato, possono essere fortemente condizionate dalla
plasticità intraindividuale, dalle condizioni biologiche, dalle
relazioni instaurate, da vari fattori situazionali così come
dalle condizioni storiche e dalla cultura di appartenenza. Lo
sviluppo non segue quindi una direzione obbligata, rigida e già
completamente determinata a priori ma è più corretto vederlo
come un percorso che, pur avendo delle inevitabili similarità,
presenta allo stesso tempo percorsi differenziati e influenzati
dall'intreccio di variabili di diversa natura. Questo intreccio
risulta altamente complesso e intersecato, costituito da una
molteplicità di fattori sui quali il bambino mette continuamente
in atto modifiche e adattamenti, regolando e «modellando»
così il proprio comportamento.
Si è scelto quindi, attraverso quest'opera, di accompa-
gnarvi in questo percorso di sviluppo e crescita del bambino
analizzando gli aspetti psicologici che caratterizzano le varie



8 Compio 2 anni
fasce d'età e arricchendo il tutto con la descrizione di esem-
plificazioni e storie tratte dal quotidiano («La storia di'»)
insieme a suggerimenti per i genitori su come affrontare e
saper gestire determinate situazioni problematiche e passaggi
evolutivi particolari («Cosa fare e cosa pensare» e «Consigli per
i genitori»). I volumi sono quindi concepiti come un tutt'uno e
uniti da un «filo rosso» che cerca di ricreare quella continuità
ed evidenziare quell'intreccio di variabili che caratterizzano
lo sviluppo.
Nel primo volume, Compio 1 anno, vengono affrontati alcuni
degli elementi chiave inerenti allo sviluppo motorio (i primi pas-
si), al linguistico (le prime parole) e a quello emotivo (le prime
paure, i timori legati all'ingresso al nido e alla separazione dai
genitori), ma anche i comportamenti più idonei per impostare
un approccio corretto all'alimentazione e al sonno.
Il secondo anno di vita, affrontato nel volume Compio 2
anni, rappresenta per il bambino un vero e proprio stravolgi-
mento in termini di sviluppo e scoperta di nuove competenze.
Nei cinque capitoli del secondo volume si mettono in evidenza
queste importanti conquiste come la capacità di utilizzare
l'immaginazione, la fantasia e l'imitazione, legandole anche al
tema del gioco e all'uso delle tecnologie nella prima infanzia.
Gli aspetti emotivi saranno soprattutto incentrati sulla perce-
zione di sé e sullo sviluppo della propria identità, accanto al
tema della gelosia che può emergere in relazione alla nascita
di un fratellino. Per quanto riguarda l'ambito delle autonomie
inoltre l'attenzione sarà posta sulla cura di sé e, in particolare,
sull'uso del vasino.
Nel terzo volume della collana, Compio 3 anni, ci dediche-
remo al riconoscimento delle emozioni, dalle più semplici alle
più complesse, consapevoli che tale maturazione avverrà molto
gradualmente e subirà modificazioni nel corso di tutta la vita.



Presentazione dei volumi per i genitori 9
Esploreremo l'affascinante mondo degli amici immaginari e
per proseguire con una riflessione sulle norme comportamen-
tali e sulla socializzazione, toccando anche il tema delle bugie
e delle regole. Verrà inoltre dedicata una riflessione alla vita
di coppia in relazione alle situazioni critiche di conflittualità,
di divorzio e separazione e al coinvolgimento emotivo del
bambino.
In questo terzo volume verrà inoltre accennato il tema dello
sviluppo dell'identità di genere e sessuale: argomento che ne-
cessita di essere affrontato già a partire da questa età.
Il quarto volume, Compio 4 anni, si apre con una riflessio-
ne sull'emergere del pensiero magico e della razionalità, per
proseguire con la presentazione delle caratteristiche proprie
della costruzione dei primi rapporti di amicizia, della propria
motivazione e dell'autoefficacia.
Viene inoltre trattato un tema particolarmente delicato ed
emotivamente forte per il bambino, ossia quello relativo alla
perdita e al lutto, con utili indicazioni su come affrontarli in
modo adeguato.
Il quinto e ultimo volume, Compio 5 anni, si concentra sui
prerequisiti evolutivi ed emotivi necessari per avvicinare il
bambino al mondo della scuola con serenità. Nel primo capitolo
del volume proseguiremo la nostra riflessione sullo sviluppo
morale, cercando di approfondire il tema delle bugie e degli
aspetti cognitivi in esso implicati, cercando di riflettere sulle
possibili strategie d'intervento.
Dopo aver affrontato nei volumi precedenti l'evolversi e il
maturare dei rapporti sociali dei bambini, dai rapporti tra fra-
telli a quelli tra pari, in questo volume esploreremo i rapporti
sociali non funzionali e spesso insoddisfacenti come l'esclusione
dal gruppo dei pari o i dispetti, con particolare attenzione al
fenomeno del bullismo.



10 Compio 2 anni
Proseguiremo poi con analizzare il tema dei divieti e delle
regole con riferimento al difficile processo di interiorizzazione
morale. A conclusione affronteremo infine la delicata questione
dell'educazione sessuale cercando, infine in questo caso, di
fornire elementi e suggerimenti utili al genitore per affrontare
in modo adeguato un percorso educativo funzionale.




Presentazione dei volumi per i genitori 11
Arrendersi all'idea che non sarà mai pronto o non aiutarlo
a capire il proprio corpo per evitare fallimenti saranno atteg-
giamenti da evitare assolutamente: il bambino verso i due anni
e mezzo, sentendosi grande, ha bisogno di nuovi obiettivi da
raggiungere, così da capire che diamo valore alla sua crescita
e che per questo ci aspettiamo qualcosa da lui.




Cosa fare
e cosa pensare
Capita di sentire genitori che sgridano bam-
bini di circa due anni, o poco più, perché non
sono stati in grado di avvisarli in tempo dell'im-
pellente necessità fisiologica che li ha colti. Solitamente ciò
accade proprio nel bel mezzo della gita in auto, del pic-nic
con gli amici o mentre stanno giocando con altri bambini.
I genitori richiamano il piccolo e si giustificano con i vicini:
«Eppure a casa stiamo insegnandogli a dire quando deve
farla e a correre in bagno prima che succeda!». In questi
casi al povero bambino non resta che piangere disperato o
perché è stato sgridato o perché si sente umiliato: in fon-
do tutti lo stanno osservando proprio mentre la mamma
lo guarda con disapprovazione e lui ha i calzoncini pieni e
puzzolenti. Non è certo una bella situazione.
Verso i due anni la maggior parte dei piccoli inizia a ren-
dersi conto di poter controllare il proprio corpo, anche ri-
spetto alle funzioni fisiologiche legate alla pipì e alla cacca:




Il vasino 81
tuttavia questo non significa che tutti i bambini debbano
acquisire questa abilità allo scoccare del ventiquattresimo
mese di età o, cosa da tenere ancora più presente, che se
sono riusciti a controllare adeguatamente le loro funzio-
ni una volta, siano in grado (si ricordino) di farlo sempre.
Lo «spannolinamento», come sono soliti chiamarlo alcuni
genitori, ha tempi di realizzazione estremamente variabi-
li. Mamma e papà devono tranquillizzarsi e non insistere
troppo perché il bambino divenga immediatamente auto-
nomo: l'intolleranza verso la pipì o la cacca fatta «ancora»
nelle mutande rischia di trasformarsi facilmente in rabbia
o aggressività. Il bambino non dovrebbe mai sentirsi attac-
cato per la sua difficoltà nell'uso del vasino, non dovreb-
be percepirsi come «cattivo» quando gli è scappata, così
come non dovrebbe sentirsi «bravo» quando è riuscito a
trattenerla. L'andare in bagno è tra le attività più normali
che un uomo svolge durate la propria giornata, e come
tale deve essere considerata anche dal bambino: non è un
evento eccezionale che va atteso tutto il giorno, sollecita-
to, richiamato di continuo, così come non dovrebbe susci-
tare grande entusiasmo una volta portato a termine con
successo in più occasioni. Quando sarà il momento giusto,
mese più, mese meno, potremmo iniziare a incuriosirlo,
invitarlo a provare il vasino e cercare di capire quando sta
per scappargli, suggerendo di farsi accompagnare in ba-
gno. Mettiamo sempre in conto la possibilità che, se preso
dal gioco o da attività molto interessanti, forse potrebbe
opporsi: in questo caso irrigidirsi non serve ed è preferibile
attendere un momento migliore per intervenire, magari
evitando di obbligarlo a scegliere tra l'ora dell'educazione
all'uso del vasino e il momento del gioco.




82 Compio 2 anni
Consigli
È importante per i genitori ricordare che:

ogni bambino ha tempi di sviluppo differenti. Diventa-
re indipendenti in molte attività non significa esserlo
in tutte e anche chi appare «grande» potrebbe non
essere ancora pronto per usare autonomamente il va-
sino;

andare in bagno non è un bene e non è un male. Non
sgridiamo o lodiamo eccessivamente i nostri bambini
quando se la fanno addosso o corrono sul vasino, ma
cerchiamo piuttosto di normalizzare una funzione fi-
siologica che deve essere vissuta come tale;

incuriosiamo il bambino senza intimargli l'uso del va-
sino. Come molte altre attività, anche questa tende a
essere appresa per imitazione: a questa età, anche se
può apparire bizzarro, mamma e papà potranno la-
sciare socchiusa la porta del bagno per mostrare come
si fa pipì.




Il vasino 83

Non ci sono commenti per questo volume.