Citazione spirituale

Tu sei qui: DVDStorie della BibbiaDavide

Davide


Previous
Copertina di 'Davide'
Next Ingrandisci immagine

EAN 8013147491077

Disponibilità immediata
In promozione
Descrizione
Tipo Dvd Titolo Davide Regista Robert Markowitz Attori Franco Nero, Jonathan Pryce, Leonard Nimoy, Nathaniel Parker, Sheryl Lee Durata 176 Anno 1997 Editore Multimedia San Paolo EAN 8013147491077
Voto medio degli utenti per «Davide»: 5 su 5 (2 commenti)

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

il 16 settembre 2012 alle 13:47 ha scritto:

Davide.

Con questo film su Davide il cammino attraverso la storia del popolo eletto giunge ad una fase ben precisa e storicamente databile : mille anni prima di Cristo.
Israele sta per diventare una vera nazione mentre nel Medio Oriente le grandi potenze della Mesopotamia e dell’Egitto hanno perso il loro ruolo egemone e la “minaccia” viene dai popoli confinanti come lo era stato nel periodo precedente dei Giudici, quando abbiamo incontrato la figura di Sansone. Si avverte la necessità di una monarchia : Davide è il secondo re,dopo Saul. Il sovrano ha duplice carattere: è re come i sovrani degli altri popoli, ma è sacerdote-profeta che riceve l’unzione. Nei mille anni che seguiranno si prepara l’evento più straordinario di ogni tempo : un ‘nuovo Regno’ con la venuta del Messia,il Cristo,l’unto, re sacerdote e profeta “regno di Dio”in terra, uscito dalla casa di Davide.

• Davide:tutti gli studiosi sottolineano la complessità della sua figura (1011-971 a C.) che la Bibbia tratta con notevole ampiezza; una complessità che è quasi ‘preannunciata’ da chi lo ha preceduto e da una situazione precisa.

• + “I filistei attaccarono battaglia,Israele fu sconfitto … la sconfitta fu veramente grande … l’arca di Dio fu catturata” (1Sam. 4,10-11).
+ “ I Filistei, presa poi l’arca di Dio, la introdussero nel tempio di Dagon e la deposero presso Dagon (5,2).
+ “ Quando diventò vecchio Samuele … i suoi figli non camminarono sulle sue orme … (8,1). “Tutti gli anziani d’Israele … gli dissero:’ Stabilisci su di noi un re ….”.
+ “ Samuele prese l’ampolla dell’olio e la versò sul capo di lui (= Saul) “.

a) SAUL ,il primo re, si trova nella ricorrente tentazione di fare di testa propria ,venendo meno alla fedeltà a Dio. Un giorno la scelta del Signore,tramite ancora Samuele, cadrà su di un altro ( “ mi pento di aver costituito re Saul perché egli si è allontanato da me… “); così ‘entra in scena’ Davide (“Il Signore disse a Samuele:’ …riempi il tuo corno d’olio e va’;ti mando da Iesse, il betlemita, perchè ho veduto tra i suoi figli il mio re”). b) DAVIDE : da pastore a scelto del signore; vive presso Saul ed emerge con importanza dopo l’uccisione di Golia, salva Israele, di vittoria in vittoria (“ Le donne danzavano ripetendo il ritornello :’Saul colpì le sue migliaia, ma Davide le sue miriadi’ “ Percussit Saul milia sua,
et David decem milia sua ” ). L’ira domina sempre più Saul , ‘uno spirito maligno di Dio’spiritus Dei malus, in lui, lo porterà a minacciare più volte la vita di Davide, con l’epilogo, dopo tormentate vicende, della tragica sua fine, sconfitto dai Filistei : si suicida (“ prese la spada e si gettò su di essa”). Il testo biblico con crudo realismo prosegue ( ma questo non lo troviamo nel film): “Essi (= i Filistei) troncarono la testa di lui e lo spogliarono delle armi … deposero le sue armi nel tempio di Astarte , mentre il cadavere lo affissero alle mura di Bet Sean”.

*** Passiamo al film.

A) PRIMA parte: inizia con la scena del suicidio di Saul;segue il trionfo di Davide-re. Lungo flash back sulla vita di Saul che occupa praticamente quasi tutta questa prima parte . Nella ripresa su Davide, con la sua incoronazione ( efficace la scena della caduta della corona dalla testa di Saul per giungere a Davide) non sarà più il perseguitato. Sarà anche lui però vittima di un altro male: il peccato con Betsabea.
A livello filmico va notato l’ efficace interpretazione dell’attore Jonathan Pryce ( che ci restituisce un Saul nella sua tragica figura), come pure la indovinata scelta di inserire nelle scene citazioni tratte dai Salmi che,sappiamo, la tradizione attribuì numerosi a Davide.

B) SECONDA parte: anche la complessa figura di Davide è colta nel suo spessore; la sua fragilità lo accomuna a tutti gli uomini, ma ha una grandezza che lo distingue: la forza di riconoscersi peccatore e chiedere perdono . La visione di questa parte ci permette di seguire quanto è forse meno ‘conosciuto’ della vita di Davide: come il male opera all’interno della sua famiglia, fino al tragico e sconvolgente scontro tra il re e suo figlio Assalonne, con la sconfitta e morte di quest’ultimo.
Davide rientra in Gerusalemme,acclamato dalla folla che agita rami . Ha “perso” due figli che hanno scelto la via del male; li piange (inutilmente aveva tentato di evitare la loro morte, sulla strada di un perdono e di una clemenza che fu osteggiata come segno di debolezza). Nella sequenza finale vediamo la figura di quel figlio bambino che sarà l’ ‘uomo della pace’, e che ,non macchiandosi le mani di sangue, per volontà di Dio costruirà il Tempio:SALOMONE.

(Una valutazione: DVD prezioso da valorizzare per ritornare spesso al testo biblico).

il 12 giugno 2013 alle 12:31 ha scritto:

Anche questa una bella storia vera e un bel film da consigliare e da regalare. Alcune scene sono un po' violente, ma d'altra parte la vita dl re David è stata molto intensa, fatta di lotte e di tante difficoltà, ma anche piena di Dio.