Spedizioni Pagamenti Aiuto | Contatti
    
Citazione spirituale

Citazione di spiritualità del giorno

So benissimo che non sarò io a cambiare le regole codificate da secoli, ma la Chiesa non deve avere potere né possedere ricchezze. Io voglio essere il padre, l’amico, il fratello, che va pellegrino e missionario a trovare tutti, che viene a portare la pace, a confermare figli e fratelli nella fede, a chiedere giustizia, a difendere i deboli, abbracciare i poveri, i perseguitati, a confortare i carcerati, gli esuli, i senza patria e gli ammalati.

Albino Luciani

Ricevila anche tu
Inserisci qui sotto la tua mail per ricevere ogni giorno una citazione di spiritualità:

Hai un sito o un blog? Vuoi far vedere ogni giorno ai tuoi utenti una frase di spiritualità diversa dando loro motivo di tornare quotidianamente a farti visita? Scopri come! CLICCA QUI.


Citazioni spirituali dei giorni passati

lunedì 26 aprile 2010

(sant'Anacleto)


Dio reagisce al nostro peccato aumentando il suo amore.

- Anonimo -

domenica 25 aprile 2010

(san Marco Evangelista)


[G. Bornkamm] ritiene che sia una specificità del genere letterario dei vangeli, che essi predichino per mezzo di una storia e che essi predichino nel mentre raccontano una storia.

Walter Kasper -

sabato 24 aprile 2010

(san Fedele di Sigmaringa)


L’uomo porta spesso a Dio solo un pesante fardello di infedeltà come l’Israele antico: “Tutti i capi di Giuda, e i sacerdoti e il popolo moltiplicarono le loro infedeltà” (2Cr 36,14). Ma a questa miseria che è radice di desolazione e di ingiustizie e che genera un mondo squilibrato e assurdo Dio risponde con il perdono perché l’ultima parola di Dio non è la morte ma la vita.

- Anonimo -

venerdì 23 aprile 2010

(sant'Adalberto, santa Renata di Lorena, san Giorgio)


Un cristiano che non vuole soffrire con Cristo è un borghese comodamente sdraiato con la pancia piena, che assiste dalla sua poltrona al supplizio di un Innocente che muore per lui.

Leon Bloy -

giovedì 22 aprile 2010

(san Virginio, beata Maria Gabriella Sagheddu, san Daniele)


Se non brucia, l’anima muore.

-  A. Audra -

mercoledì 21 aprile 2010

(sant'Anselmo di Canterbury)


Le lacrime di Gesù furono come la pioggia, e Lazzaro come il grano e il sepolcro come la terra. Lazzaro si alzò come il grano, uscì e adorò il Signore che l’aveva richiamato alla vita… Gesù rese la vita a Lazzaro e morì al suo posto. Perché quando l’ebbe tratto dal sepolcro ed ebbe preso posto alla sua tavola, ricevette la propria sepoltura attraverso il simbolo dell’olio che Maria versò sul suo capo.

Sant' Efrem il Siro Commento al Vangelo concordante -

martedì 20 aprile 2010

(Santa Sara di Antiochia, san Teodoro Trichinas)


La volontà di Dio è il suo infinito amore per noi. L’uomo che fa la volontà di Dio non è un debole, ma un uomo che ha il coraggio di vivere in armonia con Dio e con se stesso e il coraggio di amare gli altri come Cristo li ama. La via del male è la via dei deboli. La via del bene invece è la via di coloro che ricevono da Dio la forza di amare sempre tutti, anche i nemici.

- Anonimo -

lunedì 19 aprile 2010

(sant'Ermogene)


Senza Cristo non si capisce chi siamo e dove andiamo; non si capisce né la vita, né la morte.

Blaise Pascal -

domenica 18 aprile 2010

(san Calogero)


Lo Spirito Santo ”vincolo del Padre e del Figlio” è una persona, perché niente in Dio può essere impersonale. [Così anche il vincolo tra un uomo e una donna è Dio stesso, e prende un volto nel loro bambino…]

-  Olivier Clement -

sabato 17 aprile 2010

(sant'Elia beato Arcangelo di Gubbio)


Dio è perdono: se l’uomo perdona, il cuore gli batte all’unisono con quello di Dio; ma se l’uomo vive la vendetta, si separa dal mistero di Dio.

- Anonimo -