Citazione spirituale

Storia della teologia

di

Jean-Yves Lacoste


Copertina di 'Storia della teologia'
Ingrandisci immagine

EAN 9788839904546

Normalmente disponibile in 7/8 giorni lavorativi
In promozione
Descrizione
Allegati:
Tipo Libro Titolo Storia della teologia Autore A cura di Jean-Yves Lacoste Editore Queriniana Edizioni EAN 9788839904546 Pagine 440 Data gennaio 2020 Peso 677 grammi Altezza 23 cm Larghezza 16 cm Collana Biblioteca di teologia contemporanea
Per visualizzare l'indice clicca qui Nascondi

Indice




Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5

Fondamenti biblici, Pierre Gibert . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7
Il concetto di teologia è applicabile alla Bibbia'
La Bibbia, anima della teologia' 9
La teologia come concetto medievale anacronistico 10
La teologia come concetto greco,
contemporaneo ma estraneo 11
L'esperienza d'Israele: narratività e discorsività 14
Della storia e dell'inizio 14
Le induzioni teologiche di una storia 17
Un Dio delle inaugurazioni e delle fondazioni 20
Il Dio dei profeti e la rivelazione degli 'idoli'.
Una critica teologica 21
Un profetismo di esperienze esistenziali 21
Dal Dio invisibile alla critica del sacro 23
La rivelazione biblica della teologia 25
La teologia, opera o effetto di sapienza' 26
Le implicazioni della Settanta.
Che cosa apporta il greco da un punto di vista teologico' 29
Del vangelo e dei suoi prolegomeni teologici 32
Sui prologhi dei vangeli 33
Narratività e 'discorsi' paolini 35
Lo svelamento apocalittico della storia: lógos e ér's 37

Teologia patristica e bizantina, Patrick Descourtieux . . . . . . . . . 43
Le origini 46
La difesa degli apologisti 48
La prima grande sintesi 51
428 Indice


L'entrata in scena dei latini 55
I grandi alessandrini del III secolo 58
Nascita della scuola di Antiochia 62
La testimonianza di Roma 63
Le prime decisioni ufficiali 65
L'età d'oro in Oriente: i Cappadoci 68
Il trionfo dell'esegesi 72
Filosofia e teologia 74
Nell'orbita del concilio di Nicea 75
Scuole di teologia in Oriente 76
I grandi dottori della chiesa latina 80
La posterità di Agostino 87
L'ambiente di Lérins 90
Pastori ed oratori delle Gallie 91
Il monachesimo orientale: asceti teologi 92
La questione nestoriana e il concilio di Efeso 94
Papi teologi 96
L'Oriente dopo Calcedonia 102
Le vicende del monofisismo 104
Le vicende del nestorianesimo.
Il secondo concilio di Costantinopoli 105
La volontà di Cristo e il terzo concilio di Costantinopoli 106
La disputa delle immagini e il secondo concilio di Nicea 109
La dislocazione dell'unità 112
La controversia del Filioque 113
Teologi e filosofi 119
I latinofroni 123
La questione palamita 125
Il concilio di Firenze 128
L'unione con i copti 129

Teologia medievale, Marc Ozilou e Gilles Berceville . . . . . . . . . . . 135
Da Beda a Bonaventura. La teologia come discorso . . . . . . . . . 138
L'eredità patristica e il 'capitolato d'oneri'
della teologia medievale 139
I secoli VIII-IX: l'emergere della teologia 143
Beda e Alcuino 143
Indice 429

Giovanni Scoto Eriugena.
La teologia tra dialettica e metadiscorso 144
I secoli X e XI: il processo della dialettica 146
Lanfranco di Pavia e la dialettica 147
Pier Damiani e la retorica dell'XI secolo 149
Anselmo. La dialettica degli uomini
e il dialogo della preghiera 150
La rinascita del XII secolo 153
Il ruolo dei testi nel sapere medievale
e l'elaborazione delle raccolte di sentenze 154
I maestri in teologia 155
L'insegnamento del maestro 157
Fattori e attori del rinnovamento teologico del XII secolo 158
I fattori del rinnovamento teologico 159
Le scuole di Chartres: l'uomo, il mondo e Dio 159
La scuola di San Vittore: la prospettiva enciclopedica 161
Bernardo di Chiaravalle.
La teologia e la retorica dell'esperienza 165
Gli attori del rinnovamento teologico 170
Anselmo di Laon.
Le glosse e le prime raccolte di sentenze teologiche 170
Pietro Abelardo.
Conflitto con i suoi maestri e proposte metodologiche 172
Gilberto Porretano.
La riscoperta di Boezio e la ragione ermeneutica 175
Le Sentenze di Pietro Lombardo.
La teologia come teologia delle sentenze 177
I commentari delle Sentenze 179
Alano di Lilla. Il discorso teologico di fronte alla filosofia 182
Il XIII secolo e la prima scuola francescana 184
Alessandro di Hales
e il progetto incompiuto della Summa halensis 185
Ruggero Bacone. La riforma mancata della teologia 186
Bonaventura. La teologia alla ricerca di espressione 187
Tra logica e mistica. La teologia universitaria . . . . . . . . . . . . . . 196
430 Indice


Utilitas. L'università medievale 200
Auctoritas. La Scrittura, i Santi e il Filosofo 206
Alberto Magno, il 'Dottore universale' 214
Tommaso d'Aquino.
Il vangelo come 'mirabile alleanza'
della natura e della grazia 217
La condanna del 1277.
I filosofi al tribunale dei teologi 225
Giovanni Duns Scoto.
Le sottigliezze della logica
a servizio di Cristo e della carità 228
Guglielmo d'Occam.
La difesa teologica della libertà e dell'individuo 232
Lo sviluppo del nominalismo
e delle altre correnti scolastiche 234
La mistica ai margini dell'università 236

Secoli XVI-XVIII, Jean-Yves Lacoste . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 245
Ecclesia reformanda, theologia reformanda 247
La teologia riformata e i suoi padri 248
Tra espansione e consolidamento 254
Confessioni e catechismi 256
Polemiche e riforma cattolica 258
Riforma e umanesimo cristiano 261
La Scolastica continuata 265
Riforma radicale 267
Scetticismo e cristianesimo 268
Libertà umana e causalità divina 270
Suárez e il suo tempo 272
La teologia dei santi 273
Le teologia ortodossa dopo il 1453 276
La teologia luterana dopo Melantone 277
La teologia dei filosofi 278
L'anglicanesimo e i suoi dissidenti 281
Il giansenismo 284
Il gallicanesimo ' e Bossuet 286
Il calvinismo continentale 288
Teologia morale e casuistica 290
Agostinismo e agostinianismo 292
Indice 431

Umanesimo e teologia positiva 293
I quietismi 294
Dal Rinascimento al secolo dei Lumi 296
Il Dio sensibile al cuore 299
Teologia naturale 301
Razionalismo contro soprannaturalismo 304
Il primo Gesù della storia 306
Un'ultima parola all'indirizzo dei confessori 307
Jonathan Edwards e i fratelli Wesley 308
Le ultime parole di un secolo 309

Secoli XIX-XX, Jean-Yves Lacoste . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 315
La fine dei Lumi 317
Discepoli di Hegel e secolo di Schleiermacher 322
Da Tubinga a Roma: la teologia cattolica 329
Il filosofo e il suo giudice 338
Scritture, storia e critica 341
Verso il/i liberalismo/i 343
Nel mondo anglosassone 349
Movimento slavofilo e teologia russa 355
Cristianesimo e socialismo 357
Critica della critica e ritorno dell'escatologia 359
Il cattolicesimo tra restaurazione e crisi modernista 363
Ortodossia e Occidente 367
Fourvière, Le Saulchoir e la 'nouvelle théologie' 369
Dopo la teologia dialettica 375
I due 381
Liturgia e teologia 388
Altri lavori e opere a seguire 389
Tra Maréchal e Przywara 393
Il Vaticano II, concilio e teologia 396
Posterità e nuove scuole 399

Abbreviazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 408

Bibliografia generale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 409

Indice dei nomi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 410

Voto medio degli utenti per «Storia della teologia»: 4 su 5 (1 commento)

Qui trovi riportati i commenti degli utenti di LibreriadelSanto.it, con il nome dell'utente e il voto (espresso da 1 a 5 stelline) che ha dato al prodotto.

I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente (in alto) al più recente (in basso).

il 23 giugno 2014 alle 11:56 ha scritto:

La ‘ricchezza’ di un’opera si misura dal numero delle pagine? Intendiamoci sul concetto: è il contenuto nella sua specificità, peculiarità, è quanto il lettore prova sia nel corso della lettura (anche se in qualche caso è un po’ impegnativa) sia al suo termine,quando ripete dentro di sé:” Grande piacere, vera soddisfazione”. E’ forse necessario aggiungere:il mio caso?
*Contenuto: chi è interessato,da laico, alla teologia, avendo vissuto gli anni da adolescente nel clima del Vaticano II, l’orientamento è sulle persone ( i teologi); allora ‘uscivano’ i bei libretti di B. Mondin . Naturalmente i teologi erano quelli del Novecento ( e l’altro grande studioso,I. Mancini, titolava un suo scritto “ ‘Novecento’ teologico”,1977). Letture da raccomandare sempre ai nostri sacerdoti (visto quali prediche ci propinano nelle messe domenicali, mia perenne insoddisfazione). Per i teologi dei secoli precedenti, a cominciare dalla patristica, un buon corso liceale di storia della filosofia fornisce già contenuti apprezzabili. Ma QUI si tratta di STORIA della … TEOLOGIA. Non dei ‘teologi’. Una prospettiva nuova, proviamola per verificare il “piacere” e la “soddisfazione di sopra. Avverto subito, per un eventuale lettore che farà la scelta, che non si tratta di una fastidiosa storia delle idee di hegeliana memoria ( qui gli ‘autori-teologi’ vengono presentati ! ma il ‘taglio’ è quanto appena detto).
** La ricchezza interiore del lettore: per ogni capitolo-periodo storico si hanno aspetti non si trovano nelle comuni trattazioni manualistiche.Solo pochissimi cenni:FONDAMENTI BIBLICI pp.9-40 (se il concetto di teologia sia applicabile alla Bibbia:inizi-creazione-profeti-sacro-sapienza-apporto dei Settanta-Vangeli-prolegomeni teologici-Paolo-Apocalisse) .TEOLOGIA PATRISTICA e BIZANTINA,pp.45-131 (non le noiose controversie dogmatiche di quei secoli, ma il cammino sugli orientamenti,gli ambienti,le persone attorno cui si diffonde … la luce della verità e del dogma!). TEOLOGIA MEDIOEVALE,pp.137-141( conosciamo la ‘grandezza’ del medioevo in … teologia – secoli non bui, ma luminosi; personalmente ho gustato la 2° “parte “Tra teologia e mistica. La teologia universitaria”,pp.196 ss.) SECOLI XVI-XVIII, pp.247-311 /SECOLI XIX-XX,pp.317-406 ( su queste ultime due parti vale il discorso per tutto il libro: esposizione sintetica, incisiva,che con “poche” considerazioni a livello di contenuto offre invece molto perché coglie l’essenziale con notevole profondità e competenza ( quella dello studioso Jean-Yves Lacoste).

^^^ Desidero segnalare questo libro proprio per il suo stile, anche se su quella “sconosciuta” della presentazione, e su quel “leggibile” del primo commento dissento un po’: il lettore ,secondo me,dovrebbe avere già una prima infarinatura: le pagine,soprattutto per il loro carattere sintetico-approfondito-di rimando agli scritti degli autori del passato,richiedono un certo impegno a livello sia contenutistico che concettuale.
^^^ Un libro da tenere a portata di mano.