Citazione spirituale

La voce dei clienti

Tutti i commenti (da 21781 a 21795 di 21851)


riccardo campari il 28 febbraio 2008 alle 10:08 ha scritto:

E' un libro interessante, scritto da un biblista giovane che mette a frutto i suoi studi sull'apocalisse ed in particolare la metafora nuziale. Da leggere e meditare.


Renato Bazzacchi, bazzyrex@alice.it il 28 febbraio 2008 alle 07:04 ha scritto:

Consiglio la lettura di questo libro a tutti, soprattutto agli adulti che si sentono sempre in cammino nella vita. Ci sono spunti anche pratici per vivere la dimensione della vita nell'ottica del servizio verso gli altri, della fede, dell'amore verso il fratello, verso la città ed il creato. Una guida che ha molti spunti di riflessione semplici e quindi immediati, utili. Scritto da due care persone che amano e credono fortemente in ciò che hanno testimoniato nel libro e che testimoniano nella vita. Gabriella non c'è più ma la ritrovo ancora fortemente in questo libro e la porto nel cuore con gratitudine.


Andrea Gironda il 26 febbraio 2008 alle 23:03 ha scritto:

E' un libro che ho messo insieme a quello dei grandi santi; non è un libro che parla di sofferenze, ma un libro che parla della vita, di una vita illuminata dall'Amore di Cristo. E' così che il dolore diventa crudele e dolcissimo allo stesso tempo... Assolutamente consigliatissimo!


Francesco Novelli il 26 febbraio 2008 alle 12:09 ha scritto:

Si legge volentieri. Collins è intelligente e semplice. Non mi sembra in contraddizione con quanto c'insegna Santa Madre Chiesa. Un amico gesuita, famigliare con questi problemi, mi ha incoragggiato a leggere e diffondere il libro.


Marco Fadda il 25 febbraio 2008 alle 19:10 ha scritto:

Testo fondamentale per ogni cattolico impegnato o meno nella vita attiva della chiesa.
di facile interpretazione e con numerosi richiami dall'indice.

Leggi tutti i commenti (8)

silvia il 24 febbraio 2008 alle 21:31 ha scritto:

E' uno dei libri più stimolanti e divertenti che io abbia mai letto. Nella sua forma scorrevole e umoristica, mette il dito in molte, moltissime piaghe, ed interpreta (credo) il disagio di parecchi cattolici. Lo consiglio a tutti, anche ai laici, e persino ai laicisti (se hanno l'umiltà di leggerlo).

Leggi tutti i commenti (3)

carla corioni, carlacorioni@alice.it il 24 febbraio 2008 alle 20:56 ha scritto:

Volevo acquistarlo prima che uscisse il Suo volume......tanto stimo il mio Parroco e, come lo ascolto volentieri, ero sicura che lo avrei anche "letto" volentieri. Nel leggere, a volte, mi pareva di udire la sua voce, la Voce che dal pulpito predica non solo il Vangelo ma anche ci manda messaggi per essere migliori. Ho fatto del volume dono natalizio ad amici. E tutti mi hanno ringraziato. Ogni tanto bisogna anche leggere qualcosa che ci fa pensare, meditare, e, grazie Don Attilio, migliorare.


Annalisa Sabatino il 23 febbraio 2008 alle 16:23 ha scritto:

E' UN LIBRO MOLTO BELLO E INTERESSANTE. E INOLTRE HO ANCHE CONOSCIUTO LA SCRITTRICE ENZA PAOLA CELA. E' UNA BRAVA RAGAZZA!!!!!! SALUTI ANNY

Leggi tutti i commenti (2)

CRISTINA il 22 febbraio 2008 alle 20:14 ha scritto:

jonathan è quel vivido
piccolo fuoco
che arde in tutti noi,
che vive
solo per quei momenti
in cui raggiungiamo
la perfezione.

queste frasi, scandiscono perfettamente, il significato che l' autore vuole rivelarci. Il gabbiano Jonathan Livingston,lo trovo un libro interessante , anche dal punto di vista psicologico,poichè , esso è un esempio da seguire, non ha paura di quello che pensano i suoi amici di lui , e staccandosi dal gruppo compie un atto di coraggio ,abbandona la massa per volare più in alto , per essere migliore.Nonostante i pregiudizi degli altri , lui va avanti e non si ferma , anzi si evolve.


Emanuele Nicosanti, uanagana@gmail.com il 22 febbraio 2008 alle 17:33 ha scritto:

Questo è un libro che tutte le persone del mondo dovrebbero leggere....... lo consiglio a tutti.

Leggi tutti i commenti (40)

Un utente il 21 febbraio 2008 alle 19:01 ha scritto:

l'autore, con grande capacità comunicativa, riesce a rendere semplice e facile una materia decisamente ostica e complessa.


Fiorella Arra il 21 febbraio 2008 alle 16:55 ha scritto:

Ho voluto leggere il libro spinta dalla curiosità di conoscere più a fondo cosa può spingere una persona ad arrivare a partecipare alle sette sataniche. E' stato dura leggere tutte le descrizioni sui riti satanici, sono veramente scene crudeli e fuori dalla mia immaginazione. Serve coraggio per andare avanti. A livello letterario, il libro non è il massimo. A livello psicologico, molto interessante. A livelli religioso fa molto riflettere. Come sempre succede in questi tipi di testimonianze, la conversione improvvisa ed immediata dopo simili esperienze rimane un mistero.

Leggi tutti i commenti (23)

Tommaso Benfenati il 21 febbraio 2008 alle 15:54 ha scritto:

E' un libro bellissimo e commovente. La storia di Rosario Livatino e' raccontata come un romanzo, affascina come un romanzo ma non e' un romanzo, purtroppo e' stato tutto vero, e quello che Maria Di Lorenzo ha il coraggio di raccontare dovrebbe servire come monito per questa Italia che ha troppo spesso la memoria corta.

Leggi tutti i commenti (2)

casalinga samanta belleri il 21 febbraio 2008 alle 12:46 ha scritto:

anche questo volume come il volume 2 è riccco di schede da proporre ai bambini in un linguaggio adatto alla loro età.
è un valido aiuto per noi genitori di iniziazione cristiana che dobbiamo preparare le lezzioni di catechismo

casalinga samanta belleri il 21 febbraio 2008 alle 12:42 ha scritto:

ho trovato questo libro di schede molto utile perchè è molto semplice, i bambini lavorando con questo materiale imparano divertendosi.
in questo modo gli rimene impresso l'insegnamento dato .