Citazione spirituale

La voce dei clienti

Tutti i commenti (da 19606 a 19620 di 22467)


Lorenzo88 il 15 giugno 2011 alle 05:21 ha scritto:

Sono figlio di una praticante di tale insegnamento Buddhista, convivo con questa religione da 23 anni. Ho scelto di non aderire allo stesso per mie personali convinzioni e perciò posso parlare da esterno: la Soka Gakkai non è assolutamente una setta come si vuole far credere. E men che meno inculca l'intolleranza verso le altre religioni. Sono semplicemente fandonie.

Leggi tutti i commenti (5)

mauro spina il 14 giugno 2011 alle 22:28 ha scritto:

E' un bellisiimo libro, sono delle belle storie per l'anima che ti aiuano ad affrontare la vita quotidiana, è sono anche buone per la meditazione personale. Sono rimasto veramente contento, anzi contentissimo...
prossimamente ordinerò tutti gli altri libri, sempre storie per l'anima, che mi mancano, così ho l'intera collana de PICCOLE STORIE DELL'ANIMA, che mi servono e mi potranno sempre servire nella vita.


gabriele pillon il 13 giugno 2011 alle 21:39 ha scritto:

una ricetta per l'anima low cost.

Leggi tutti i commenti (3)

cristian zuin il 13 giugno 2011 alle 16:21 ha scritto:

Cd bellissimo! Dodici salmi accuratamente scelti, aprono le porte ad un viaggio spettacolare nella Parola di Dio, per trovare rifugio, sicurezza nelle difficoltà, ma anche per cantare la lode al nostro Signore e rendere grazie!
I salmi, letti con cadenza profonda e meditativa da don Andrea, sono accompagnati da musiche altrettanto meditative, per le quali è stata utilizzata la frequenza "naturale" di 432 Hz.
Ottimo lavoro, consigliato a chi vuole meditare la Parola di Dio, non disedgnando un accattivante accompagnamento musicale.


rosa baldassarri il 12 giugno 2011 alle 23:24 ha scritto:

mi e' piaciuto talmente tanto che me lo hanno regalato due volte


rosa baldassarri il 12 giugno 2011 alle 23:21 ha scritto:

canzoni molto coinvolgenti...la mia cantoria anima la messa con quasi tutti canti di buttazzo

Leggi tutti i commenti (4)

rosa baldassarri il 12 giugno 2011 alle 23:18 ha scritto:

i ragazzi hanno imparato subito tutte le canzoni perche' molto orecchiabili....bello

Leggi tutti i commenti (7)

vittorio conti, vitorioconti@alice.it il 12 giugno 2011 alle 16:03 ha scritto:

Contesto il commento espresso da Gino Battaglini il quale,a mio avviso, non ha capito nulla. La raccolta di Alessandra Ponticelli Conti, in ogni racconto, presenta la speranza di un futuro gioioso, del ritorno a Dio (con la D maiuscola), che è segno di letizia, non di lugubre, "monotematica" tristezza. Monotematica semmai è l'esperienza del dolore umano "che ha una voce e non varia" ( Umberto Saba). I personaggi dei racconti non sono fuori della realtà: vivono nel mondo, lo osservano e ne rifiutano i falsi valori. Che il libro abbia uno spessore umano e cristiano è testimoniato dalla recensione apparsa sull' "Avvenire" del 9 novembre 2010 nella quale viene colto il vero signficato dell'opera,cioè che:"La solitudine dei personaggi, però, si apre a "celesti corrispondenze": una sorta di scrigno prezioso dentro cui vengono custoditi, coltivati, alimentati gli affetti più cari. In questo modo la loro sofferenza riesce a dare un senso autentico di compimento, proiettandosi oltre la vita".

Leggi tutti i commenti (2)
La fantasia di Dio
Libro
Città Nuova (aprile 2011, 80 p.)

Karibuni il 11 giugno 2011 alle 22:48 ha scritto:

Un libro fresco e ironico dove emerge la bellezza della famiglia.


liliana speziale, liliana.speziale@tiscali.it il 11 giugno 2011 alle 14:29 ha scritto:

Sono felice di aver ritrovato il mio maestro di musica delle medie.
Interessante poter riscoprire i valori del Risorgimento nazionale attraverso la musica, con un'ottica propriamente "artistica" prima che politica.
Grazie.


alessandratreu il 11 giugno 2011 alle 14:17 ha scritto:

io faccio la stassa recita e indovinate che parte faccio............................la nonna una parte vergogniosa ma molto divertente che fa ridere tutti.
e c'e anche la mia migliore amica che dovrebbe fare la mia nipotina:Cappuccetto Rosso.
:):):):):):):):):):):):):):):):):):):).

Leggi tutti i commenti (20)

lalla il 10 giugno 2011 alle 22:43 ha scritto:

Il libro è molto semplice nella sua struttura ma nello stesso tempo ricco di spunti educativi.
Purtroppo ho smarrito la cassetta. Come posso fare per averne un'altra? Grazie


giuseppa di franco, nuccia.df@tiscali.it il 10 giugno 2011 alle 10:34 ha scritto:

Sono una cattolica di 64 anni, laureata. Sono meravigliata del fatto che nessun sacerdote mi abbia mai parlato della vita straordinaria e dei suoi scritti. Non ne ho colpa ma ammetto la mia ignoranza. L' egiziano San Antonio Abate merita tutta la nostra attenzione perchè è il primo ''abbà'' del monachesimo cristiano.

Leggi tutti i commenti (5)

Roly, ro.dalcason@libero.it il 10 giugno 2011 alle 02:07 ha scritto:

Ottimo sussidio per lo studio del greco del Nuovo
Testamento. Evento meraviglioso sarebbe se qualche Casa
Editrice ne curasse l'edizione aggiornata in italiano.
Tanti saluti.
Roly

Leggi tutti i commenti (4)

IVANO FAZZARI il 10 giugno 2011 alle 01:55 ha scritto:

Se noi adoriamo suo figlio, Amico, Profeta e Salvatore, cosa puo' aver provato nel suo Cuore, colei che lo ha messo al mondo? Madre, che accetta per volonta di Dio, che il figlio si faccia agnello per la nostra salvezza. Come non riconoscere in questo atto di obbedienza l'amore materno per noi? Lascereste che vostro figlio venisse crocifisso per degli estranei? Nessuna Donna ha avuto amore più grande per l'uomo. Per obbedienza a Dio lo mise al mondo e con stessa obbidienza accetto la volontà del Padre ( la Croce ). Umanamente è impossibile da accettare almenocchè non si sia piene di Spirito Santo. Allora questo Spirito Santo ? Deve esser proprio una gran Brava Persona!